Anas Sicilia dirama l’obbligo di catene a bordo

Print Friendly, PDF & Email

Forte Nevicata ad Enna, Sin dalle prime ore di questa notte di venerdì 4 gennaio. Ad essere interessata gran parte dei comuni dell’entro terra siciliano dove sin dalle prime ore dell’alba si segnalano nevicate e temperature che hanno toccato nei punti più alti della città come il Castello di Lombardia i -4 gradi.

Operativi i mezzi spargisale per evitare che le principali arterie viarie possano ghiacciare con conseguente blocco della circolazione per la citta di Enna dove giornalmente arrivano per motivi di studio o di lavoro pendolari provenienti dai comuni circostanti.

Operativo anche su richiesta del primo cittadino Maurizio Dipietro il COC, il centro comunale di Protezione civile di Enna con il supporto dei Vigili Urbani e dei volontari di varie associazioni presenti sul territorio.

In prima linea anche le forze dell’Ordine che in collaborazione con la Polizia Municipale pattuglieranno nelle prossime ore le strade statali provinciali e comunali.

Il Sindaco Dipietro invita i propri cittadini ad utilizzare lo stretto necessario le proprie auto al fine di limitare gli incidenti stradali.

Anas Sicilia ha diramato l’obbligo di catene a bordo, ecco nel dettaglio, i tratti autostradali interessati, A partire dal 15 novembre 2018 e fino al 15 marzo 2019, per tutti i veicoli a motore ad esclusione dei motocicli, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali sulle autostrade in gestione Anas normalmente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale.

A19 “Palermo – Catania”, dal km 56,700 al km 130,000, tra gli svincoli di Scillato e Mulinello;

A29 “Palermo – Mazara del Vallo”, dal km 51,000 al km 84,100, tra Alcamo e Santa Ninfa;

A29dir “Alcamo – Trapani”, dal km 0,000 al km 21,300, tra Alcamo e Fulgatore.

Inoltre, a partire dal 14 dicembre e fino al 15 marzo, l’obbligo di catene a bordo o l`utilizzo di pneumatici invernali sarà in vigore sui seguenti tratti di strade statali:

SS 116 “Randazzo Capo D’Orlando”, dal km 0,000 al km 45,000;

SS 117 “Centrale Sicula”, dal km 8,000 al km 45,000 e dal km 48,500 al km 70,156;

SS 117bis “Centrale Sicula”, dal km 0,000 al km 15,000 e dal km 35,000 al km 53,000;

SS 117ter “Di Nicosia”, sull’intera estensione;

SS 118 “Corleonese Agrigentina”, dal km 34,400 al km 76,700;

SS 120 “Dell’Etna e delle Madonie”, dal km 25,000 al km 205,000;

SS 121 “Catanese”, dal km 63,000 al km 113,000, dal km 182,000 al km 190,000 e dal km 198,000 al km 204,400;

SS 122bis “Agrigentina”, dal km 12,000 al km 15,335;

SS 124 “Siracusana”, dal km 48,000 al km 68,000;

SS 185 “Di Sella Mandrazzi”, dal km 20,000 al km 45,000;

SS 186 “Di Monreale”, dal km 9,000 al km 24,100;

SS 188 “Centro Occidentale Sicula”, dal km 109,000 al km 159,600;

SS 188/C “Centro Occidentale Sicula”, sull’intera estensione;

SS 189 “Della Valle del Platani”, dal km 0,000 al km 10,000;

SS 192 “Della Valle del Dittaino”, dal km 0,000 al km 8,000;

SS 194 “Ragusana”, dal km 44,500 al km 62,000;

SS 284 “Di Bronte”, dal km 0,000 al km 30,000;

SS 286 “Di Castelbuono”, dal km 15,000 al km 42,380;

SS 288 “Di Aidone”, dal km 35,500 al km 51,900;

SS 289 “Di Cesarò”, dal km 19,000 al km 52,500;

SS 290 “Di Alimena”, dal km 0,000 al km 16,000 e dal km 33,000 al km 47,520;

SS 561 “Pergusina”, sull’intera estensione;

SS 575 “Di Troina”, dal km 0,000 al km 13,000;

SS 624 “Palermo-Sciacca”, dal km 10,000 al km 23,000;

SS 643 “Di Polizzi”, dal km 0,000 al km 15,000.

Infine, dal 14 dicembre al 15 marzo e soltanto in caso di allerta meteo, per tutti i veicoli a motore ad esclusione dei ciclomotori a due ruote e dei motocicli vigerà l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali lungo i seguenti tratti di strade statali:

SS 116 “Randazzo Capo D’Orlando”, dal 45,000 al km 62,000;

SS 120 “Dell’Etna e delle Madonie”, dal 205,000 al km 210,000;

SS 121 “Catanese”, dal km 45,500 al km 63,000;

SS 124 “Siracusana”, dal km 15,800 al km 48,000 e dal km 68,000 al km 81,000;

SS 185 “Di Sella Mandrazzi”, dal km 10,000 al km 20,000 e dal km 45,000 al km 52,000;

SS 192 “Della Valle del Dittaino”, dal 8,000 al km 15,000;

SS 194 “Ragusana”, dal km 30,000 al km 44,500 e dal km 62,000 al km 85,000;

SS 287 “Di Noto”, dal km 0,000 al km 9,000;

SS 288 “Di Aidone”, dal km 31,500 al km 35,500;

SS 289 “Di Cesarò”, dal km 10,000 al km 19,000;

SS 385 “Di Palagonia”, dal km 50,000 al km 55,150;

SS 514 “Di Chiaramonte”, sull’intera estensione;

SS 575 “Di Troina”, dal 13,000 al km 25,000;

SS 683 “Licodia Eubea – Libertinia”, sull’intera estensione.

L’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale ed ha validità anche al di fuori dei periodi indicati, in caso di condizioni meteorologiche caratterizzate da precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio. L’ordinanza è stata emanata in attuazione delle norme che hanno modificato alcune disposizioni del
Codice della Strada (Art. 1 della Legge 29 luglio 2010, n° 120 “Disposizioni in materia di sicurezza stradale”).

Mario Barbarino

Related posts

Leave a Comment