Enna, il Municipio prende vita: il 14 luglio un grande show di video mapping nel cuore della città.

Print Friendly, PDF & Email

A Enna, domenica 14 luglio si chiudono i festeggiamenti in onore di Maria SS. della Visitazione con uno show di video mapping realizzato dal collettivo Pixel Shapes. Il cuore storico della città ospiterà un nuovo suggestivo ed emozionante monumental video mapping in onore della Festa della Patrona ennese.

La facciata del Municipio, infatti, dalle 20.30 concederà le sue mura centenarie per momenti intensi di spettacolo in cui effetti visivi, musica e arte si fondono per intrappolare e catturare lo spettatore in un viaggio unico.

Dopo il successo dello scorso anno, quando, per la prima volta la popolazione ennese ha vissuto la suggestiva esperienza del mapping monumentale. Quest’ anno i ragazzi del collettivo Pixel Shapes, composto dall’ennese Simone Scarpello e dai suoi colleghi ragusani Andrea Criscione, Giovanni Mezzasalma e Andrea Campo, con l’eccezionale collaborazione del compositore audio Giovanni Raniolo;

ci condurranno in un concerto di immagini, musica, storia dell’arte e tecnologia attraverso un unico filo conduttore: la devozione e la venerazione della patrona del popolo ennese Maria SS. della Visitazione.

“A Maria – spiegano gli artisti – sarà dedicato il mapping che quest’anno assume un carattere strettamente religioso. Un richiamo all’esistenza della Madre di Gesù attraverso i momenti più salienti della sua vita storica, biblica, metastorica e leggendaria”.

Emozionante e visivamente d’impatto sarà la trasformazione del palazzo storico che racconterà, attraverso i dipinti e opere d’arte, la storia di Maria: dall’Annunciazione alla Visitazione, dall’Assunzione all”Incoronazione. Un affascinante viaggio visivo e sensoriale attraverso i capolavori di Luca Giordano, Leonardo Da Vinci, Piero Di Cosimo e Diego Velàzquez.

Religione, fede e devozione accompagneranno prima dolcemente e poi, sempre più impetuosi investiranno di emozioni lo spettatore che riconoscerà facilmente anche gli elementi chiave della Festa della Madonna: il merletto bianco e il tessuto azzurro della confraternita, la nave d’oro, la corona, il grano dei campi ennesi, la città in festa. Un crescendo di emozioni che chiuderanno in gran stile i festeggiamenti. Subito dopo lo spettacolo di video mapping, spazio alla musica dal vivo con il concerto “Musica nuda” di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti.

Related posts

Leave a Comment