ENNA BASSA: L’AMMINISTRAZIONE ANNUNCIA LA RISTRUTTURAZIONE DELLE PALAZZINE A STELLA

Print Friendly, PDF & Email

“Definitivamente sbloccate le somme relative al Piano Periferie, grazie alla battaglia dei sindaci e al fondamentale supporto dell’ANCI, partono le gare e, quindi, i lavori a Enna Bassa relativi al Piano Periferie”. Con queste parole il Sindaco di Enna, Maurizio Dipietro, annuncia nuovi interventi nella parte bassa della città. “Per quanto riguarda gli interventi – argomenta l’Assessore con delega all’Urbanistica Giovanni Contino – confermiamo che entro ottobre andranno in gara la realizzazione del “Civic Center” di Enna Bassa, che consisterà nella ristrutturazione del plesso scolastico “Raffaello Sanzio” alla cui struttura sarà aggiunto un piano e all’interno della quale saranno realizzate aule multimediali e polifunzionali che potranno essere utilizzate indipendentemente, il tutto per un importo di 2.200.000 euro. Altro intervento riguarda, invece, l’efficientamento energetico delle cosiddette Palazzine a Stella, che sorgono al centro di Enna Bassa e che vedranno il rifacimento degli infissi, del prospetto e delle coperture, per un importo complessivo di 1.200.000 euro. Altra importante realizzazione riguarderà, poi, il Bosco della Baronessa, limitrofo all’area di Enna Bassa che sarà valorizzato e reso ancora più fruibile con la ristrutturazione dell’immobile comunale già esistente e che ospiterà l’alloggio per il custode e i servizi igienici per i visitatori con un area dedicata ai parcheggi, nonché la realizzazione di percorsi all’interno del bosco stesso, per un importo di 600.000 euro”. “In ultimo – aggiunge Contino – una serie di interventi che partiranno già in questi giorni e che avranno come obbiettivo la sistemazione urbana dell’area delle Palazzine a Stella”. Nell’ambito di tali interventi, sarà inoltre realizzato, grazie alla compartecipazione al piano della Società “Eliomed” la rete relativa ad un sistema di teleriscaldamento che riguarderà la parte bassa della città, per un importo di 2.000.000 di euro”.


Related posts

Leave a Comment