Enna, al Castello di Lombardia Giovanni Sollima col suo Ba-Rock Cello

Print Friendly, PDF & Email

Il teatro più vicino alle stelle”, con questo antico appellativo il Castello di Lombardia, il più emblematico edificio storico di Enna, torna agli splendori di un tempo ospitando uno straordinario evento musicale organizzato grazie alla collaborazione tra il comune di Enna e l’Associazione Amici della Musica di Palermo. E’ sulla scia del recente successo del concerto di Ramin Bharami presso il Duomo della Enna che il sindaco Maurizio di Pietro e Donatella Sollima, direttore artistico degli Amici della Musica con la collaborazione di Lietta Valvo Grimaldi, proseguono con un nuovo evento di alto livello internazionale.
Sabato 27 luglio, alle 21, nella roccaforte medievale emblema della città, appuntamento con Giovanni Sollima e il suo Barock cello, un progetto musicale e artistico di grande valore con un programma che spazia da Bach a Jimi Hendrix, dai Nirvana a Slayer, fino ai brani composti dallo stesso Sollima. Il programma Ba-Rock cello presenta forti contrasti sul piano sonoro e temporale che proietteranno il pubblico in atmosfere magiche all’interno di una cornice irripetibile come quella del Castello di Lombardia.

Il concerto avrà un costo di 10 euro ( biglietti disponibili presso il botteghino del Teatro Garibaldi, lun – merc dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18, ven dalle 10 alle12 e online sul circuito Liveticket.it). I biglietti potranno inoltre essere acquistati presso il botteghino del Castello di Lombardia il giorno stesso dello spettacolo.

Giovanni Sollima è¨un compositore e violoncellista palermitano; è stato definito dal Premio Pulitzer Justin Davidson “The Jimi Hendrix of the Cello”. Col suo violoncello Francesco Ruggeri del 1679 ripercorre la musica spaziando fra generi diversi: dalla musica classica al rock, jazz, etnica, elettronica con uno stile unico e inconfondibile. Il Maestro Sollima ha suonato nei teatri e nei festival più¹ famosi nel mondo come la Carnagie Hall di New York,il Teatro della Scala di Milano, la Salle Caveau di Parigi, la Sala Ciaikowskij di Mosca, la Sidney Opera House, il Parco della Musica di Roma, la Biennale di Amsterdam, la Biennale di Venezia, il Tokio Summer Festival. Ha collaborato con Claudio Abbado, Marta Argerich, Jorge Demus e Giuseppe Sinopoli. Le sue musiche sono eseguite dai più grandi interpreti della musica classica e da orchestre come la Filarmonica della Scala e l’Orchestra di Santa Cecilia.

Related posts

Leave a Comment