Stabilizzati i 92 lavoratori Asu del comune di Enna

Print Friendly, PDF & Email

Dopo anni di precariato ieri il consiglio comunale ha decretato la stabilizzazione dei 92 precari Asu del Comune di Enna. Un numero altissimo di precari che non ha permesso secondo la giunta Dipietro una stabilizzazione a 24 ore settimanali ma solo a18 ore, al fine di tutelare le casse del Comune di Enna . Per la firma del contratto a tempo indeterminato i lavoratori dovranno aspettare comunque fino a fine dicembre.

Molto critico Davide Solfato del M5S ” pur essendo favorevoli alle stabilizzazione, non lo siamo per la scelta politica della Giunta Dipietro di prevedere nel nuovo piano delle assunzioni  92 stabilizzazioni, portate da 20 a 18 ore settimanali e tutte come categoria B. Abbiamo le prove che economicamente e tecnicamente  si sarebbe potuto fare di meglio. Ma siamo consapevoli di aver lottato fino alla fine per consentire loro di ottenere condizioni più vantaggiose”.

Senza dubbio un traguardo importante,  non solo per la vita di questi precari ma anche per il comune che potrá contare stabilmente su diverse professionalitá. Ancora aperta invece a livello regionale la vertenza sui tavoli regionali per la stabilizzazione definitica di tutti i 5000 ASU. Anche se bisogna evidenziare che con queste stabilizzazioni gli enti locali nei prossimi decenni potranno bandire sicuramente un numero molto piú limitato di nuovi concorsi aperti ai giovani. In quanto le piante organiche dei vari comuni risulteranno essere al completo per diverso tempo.

Mario Barbarino


Related posts

Leave a Comment