ENNA:12 SETTEMBRE 1762: NASCE LA STORICA “ACCADEMIA PERGUSEA”.

Print Friendly, PDF & Email

Un appuntamento che è diventato ormai di tradizione per gli accademici pergusei è la “Conviviale d’Autunno” che si terrà all’Hotel Riviera. Cade ogni anno nell’ anniversario della nascita della storica “Accademia Pergusea”, il 12 settembre. In questa annuale occasione, la proiezione di un filmato sull’Avifauna al lago di Pergusa attraverso la tecnica dell’inanellamento a scopo scientifico naturale speciale del Lago di Pergusa realizzato dall’Accademica Rosa Termine, biologa all’Università di Enna “Kore”.
“Una conviviale sulle bellezze naturali per farci riflettere sulla necessità di tutelare, conservare e valorizzare il nostro prezioso patrimonio culturale ed ambientale”. Così Nino Gagliano, presidente della “Pergusea”, nel diramare gli inviti a partecipare.
Correva l’anno 1762 quando 22 soci fondatori, riunitesi per la prima volta il 31 ottobre di quell’anno nella chiesa conventuale di san Domenico, ascoltarono il discorso inaugurale tenuto da don Calogero Scarlata. In quella prima assemblea fu eletto primo “principe”, il barone di Pollicarini don Francesco Maria Petroso, detto il “pensante”. Per oltre 140 anni, fino al 1904, anno dello scioglimento, l’Accademia rimase in vita con alterne vicende. Essa fu fortemente voluta da don Giuseppe Scalingi, dotto uomo di chiesa ed esperto di diritto, che giunse a farsi approvare dal marchese Giuseppe Fogliari, Vicerè di Sicilia, lo statuto di un’Accademia cui fu dato il nome di “Pergusea”, in omaggio al Lago di Pergusa, considerato un elemento identitario specifico e vigoroso. Per sottolineare questo aspetto significativo, la neonata istituzione adottò il motto “Dat Pergusa flammam”, Pergusa sprigiona la scintilla, e lo ostentò nel cartiglio decorante il suo emblema ideato con pochi ma incisivi tratti rappresentanti la celebre conca lacustre, ingentilita da “due favelle accese che escono legate dall’acqua”. Il dispaccio contenente l’autorizzazione viceregia giunse a Castrogiovanni il 31 ottobre di quello stesso anno e così i 22 soci fondatori della “Pergusea” poterono legittimamente fregiarsi del titolo di “Accademici”.
Venne rifondata 11 anni fa dall’attuale presidente, Nino Gagliano, con altrettanti 22 amici volenterosi, ed oggi, così come allora, nel panorama culturale ennese, ha un posto di rilievo e di notorietà.
(Nella foto: ritratto dell’Abate mons. Gioacchino Varisano, accademico e presidente della “Pergusea” nell’anno 1839. Il quadro, olio su tela, restaurato nel 2016 a cura dell’Accademia è conservato nella chiesa di San Cataldo).

Salvatore Presti


Related posts

Leave a Comment