Carabinieri: intensificati i posti di blocco con alcoltest.

Print Friendly, PDF & Email

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Enna ha disposto nell’ultimo weekend una serie di controlli della circolazione stradale al fine di prevenire violazioni del Codice della Strada, ma soprattutto quale deterrente per incidenti stradali a volte mortali. In particolare sono stati  intensificati i servizi di controllo sulle strade da parte dei Carabinieri delle Compagnie di Enna e di Piazza Armerina,  tesi principalmente a garantire la sicurezza e la tranquillità dei cittadini della zona. Particolare attenzione è stata indirizzata specie nelle ore notturne lungo le principali arterie stradali provinciali. Sono stati, infatti, predisposti posti di  controllo su tutto il territorio, sottoponendo ad alcoltest  numerosi automobilisti.
Questo è il bilancio dei servizi straordinari di controllo del territorio svolti dai carabinieri durante il weekend: controllati 381 automezzi e 535 persone identificate, 30 gli esercizi pubblici controllati, 31 le contravvenzioni al C.d.S. elevate, di cui tre per guida in stato di ebbrezza alcoolica.
In particolare i militari di Piazza Armerina hanno denunciato  un 31enne, residente a Pietraperzia, poiché fermato alla guida di un’autovettura in evidente stato di ebbrezza alcolica, sottoposto ad alcoltest, è risultato avere un tasso alcolico pari a 1,19 g/l, al di sopra del tasso consentito (pari a 0,5 g/l), per tale motivo, veniva deferito all’A.G. di Enna per guida in stato di ebbrezza con contestuale ritiro della patente di guida, peraltro scaduta di validità. Inoltre nella città dei mosaici, nell’ambito di una programmazione di controlli congiunti tra l’Arma Territoriale ed i Reparti Specializzati, in particolare del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Enna e del Nucleo Antisofisticazione Sanità di Catania, sono state effettuate diverse ispezioni su attività commerciali, riscontrando in particolare violazioni per l’utilizzo di lavoratori in nero, che hanno portato anche alla sospensione di un’attività imprenditoriale ed a sanzioni per un ammontare di circa 21.000,00 euro. 
I carabinieri di Barrafranca, nell’ambito di mirati controlli antidroga, hanno invece fermato un’automobile con quattro giovani a bordo; insospettiti dall’atteggiamento dei ragazzi, i carabinieri hanno proceduto ad una perquisizione veicolare e personale, che ha permesso di trovare occultate nelle tasche di due ragazzi, rispettivamente 0,43 e 0,54 gr. di hascisc e tre spinelli. I due giovani sono stati segnalati al Prefetto.


Related posts

Leave a Comment