PIAZZA ARMERINA: OBIETTIVI RAGGIUNTI E PROSPETTIVE FUTURE DEL SINDACO FAUSTO NIGRELLI

Print Friendly, PDF & Email

NEI PROSSIMI MESI NASCERA’ IN COLLABORAZIONE CON L’UNIVERSITA’ KORE UN OSSERVATORIO INTERNAZIONALE SUI DIRITTI UMANI A distanza di 8 mesi dall’insediamento della nuova giunta comunale. Il primo cittadino Fausto Nigrelli, fa il punto della situazione sui progetti portati avanti dall’amministrazione per la valorizzazione della città. Tra gli obiettivi del nuovo programma vi è il potenziamento dei servizi per ridurre il turismo “mordi e fuggi”. “A questo proposito – commenta Nigrelli – abbiamo attivato una sinergia con la Diocesi di Piazza Armerina, al fine di valorizzare un patrimonio comune che merita di essere maggiormente conosciuto”. In questo contesto rientra a pieno titolo il progetto della “Mostra permanente del libro antico” per la valorizzazione e fruizione del vasto patrimonio dei beni librari appartenenti a questo comune. Un esempio per tutti è rappresentato da “Il libro dei privilegi” prezioso manoscitto con incisione in rame che narra una parte della storia del comune di Piazza. Prevista inoltre la realizzazione di un Museo permanente del Palio dei Normanni, in cui esporre “i pali” vinti dai quartieri negli ultimi dieci anni. 

La fattività del progetto è stata resa possibile grazie alla disponibilità di sua eccellenza il Vescovo Michele Pennisi che ha espresso la possibilità di affidare in gestione, la Chiesa della Commenda al Comune, per farla diventare sede del museo. Un progetto che permetterà ai turisti di fruire di un pezzo di storia di questo comune dodici mesi su dodici.

Nello stesso periodo dopo gli ultimi restauri verrà aperto al pubblico l’imponente Palazzo Trigona. Per Fausto Nigrelli “la città dei Mosaici deve puntare nei prossimi anni alla sinergia con la Provincia la Prefettura l’Università Kore il Gal Rocca di Cerere i comuni limitrofi  al fine di realizzare un progetto comune: lo sviluppo del territorio come volano di crescita socioculturale dell’intera provincia”.

In questo contesto l’università Kore potrà formare le professionalità necessarie per l’acquisizione di nuove competenze. “Nei giorni scorsi – dichiara Nigrelli – il Rettore dell’Università Salvo Andò ci ha offerto la possibilità di ospitare presso la cattedrale di Piazza Armerina il concerto di Natale dell’Orchestra da camera dell’Università ennese”. L’obiettivo è quello di portare avanti attraverso la musica un messaggio di unione e di mettere in contatto le culture del mediterraneo.

Sempre con L’università Kore, è previsto nei prossimi mesi, la realizzazione di un osservatorio internazionale sui diritti umani con sede presso il convento Sant’Anna di Piazza Armerina che ospita la Fondazione “Prospero Intorcetta” giovane missionario piazzese che nel 1657 dal porto di Belem in Portogallo decise di raggiungere l’oriente e predicare la parola di Dio.

Prospero Intorcetta fu il primo a credere nei principi di una cultura aperta e nel dialogo tra i popoli. Al missionario gesuita va anche il merito di avere tradotto per primo in latino le opere di Confucio. A questo proposito il Sindaco Nigrelli auspica che l’Università Kore possa contribuire a valorizzare la figura dello storico gesuita piazzese attivando un corso di laurea in “Lingue Orientali” proprio nella città dei mosaici e portare avanti il processo d’integrazione e il confronto tra culture diverse come quelle tra la Sicilia e la Cina.

Piazza Armerina 29 dicembre 2008

Related posts