ENNA: LA CGIL DI ENNA SABATO ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE DEL CIRCO MASSIMO DI ROMA

Print Friendly, PDF & Email

Con l’assemblea generale dei dipendenti della Società dei Servizi Cgil, svolta l’altro ieri, presso la sala del Sixtyfour Rooms, la Cgil ha concluso il ciclo di iniziative volte a preparare la grande manifestazione nazionale contro le “non scelte” del Governo Berlusconi. Una iniziativa significativa che ha visto la partecipazione di oltre 250 lavoratori dipendenti del sistema servizi cigiellino giusto perché la crisi che oggi sta attraversando l’economia reale non appartiene solo a quelli che il lavoro lo perdono ma più in generale a tutti i lavoratori specie se dipendenti. Un confronto a 360 gradi

che ha visto affrontare temi contrattuali importanti perché il caro vita oggi più che mai riduce sempre di più il potere di acquisto di salari e pensioni.
Una discussione molto partecipata che ha visto la Cgil presente con i massimi vertici Michele Pagliaro segretario generale della Cgil di Enna, Italo Tripi, segretario generale della Cgil Sicilia, Mariella Maggio ed Antonio Riolo della segreteria regionale, Cono Minnì segretario regionale della Filcams Cgil, Ferruccio Donato della segreteria regionale Filcams Cgil e Francesco Tordonato presidente della “Società dei Servizi Cgil”.
Italo Tripi nel suo intervento conclusivo si è complimentato con gli operatori dei servizi per la qualità e la professionalità del lavoro svolto sostenendo che l’impegno di ogni operatore dei servizi oltre ad aiutare i cittadini più deboli e in difficoltà contribuisce a rendere esigibili i diritti che la Cgil  ha conquistato e difeso ormai da oltre 103 anni e che continuerà a difendere nel presente e nel futuro.
Grande soddisfazione per i numeri dei partecipanti siciliani alla manifestazione romana che superano le 10.000 unità. 
A Enna sono 522 i partecipanti alla manifestazione nazionale di Roma che si svolgerà, al Circo Massimo, nella giornata di domani.
Una strepitosa partecipazione che oltre ad evidenziare il grande lavoro svolto nell’ultimo mese è la testimonianza di come la crisi economica si sta evolvendo continuando a provocare disagi ai precari, ai disoccupati e più in generale alle famiglie sempre più povere.
Oggi pomeriggio fra le 16,00 e le 16,30 è prevista la partenza, degli otto pulmans che partiranno: da Enna bassa che include Calascinbetta, da Barrafranca, da Leonforte, da Nicosia che include Agira e Centuripe, da Piazza Armerina che include Valguarnera e Catenanuova, da Pietraperzia, da  Regalbuto e da Troina che include Cerami.
Altri 2 pulmans partiranno alle 13,00 da Enna bassa per raggiungere la stazione ferroviaria di Catania da dove si raggiungerà Roma utilizzando il treno speciale organizzato per l’occasione dalla Cgil siciliana.
Per Michele Pagliaro, segretario generale della Cgil di Enna “Questa grandissima partecipazione è la puntuale conferma della stima e dell’autorevolezza ampiamente riconosciute alla Cgil ed al suo lavoro e la dimostrazione che l’apatia e il disinteresse verso la politica non appartiene al popolo ennese”.

Related posts