ENNA: GAETANO MARCHIAFAVA PRESIDENTE SICILIANTICA LANCIA IDEA SULLA PROCESSIONE DEL VENERDI’ SANTO

Print Friendly, PDF & Email

“La sede SiciliAntica di Enna non può che esprimere profondo rammarico per la mancata effettuazione della solenne processione del Venerdì Santo, evento molto atteso e sentito da tutta la popolazione ennese. Non stiamo a polemizzare sulle decisioni prese su cui si è detto tanto e  chissà quant’altro si dirà ancora, piuttosto che critici preferiamo essere propositivi.  Vogliamo soffermarci sul fatto che, vista la tradizione meteorologica sfavorevole delle nostre zone

 il problema può facilmente riproporsi in futuro, quindi sarebbe opportuno cercare soluzioni sin da adesso.   Un’idea che ci permettiamo di proporre potrebbe essere quella di fare indossare ai confrati in caso di minaccia di pioggia un impermeabile con cappuccio, in leggero cellophane, da mettere sotto il camice (vi assicuro che sarà gradito anche in caso di non pioggia). E, per quanto riguarda i simulacri, far realizzare su misura degli involucri con cuciture a tenuta stagna realizzati in materiale plastico, perfettamente trasparente ed aderente alle strutture per evitare effetti vela con il vento. Nelle sere a rischio pioggia un piccolo furgoncino potrebbe seguire la processione con dentro i due teli, i cavalletti e due scale da utilizzare per intervenire rapidamente in caso di pioggia improvvisa. Stesse precauzioni si possono prendere anche per crocifissi lignei o insegne particolarmente sensibili all’umidità.  In questo modo si potrà uscire anche sotto i diluvi, perché tutti, confrati e simulacri sarebbero al riparo dall’umidità.  Abbiamo lanciato solo un’idea, nella speranza che non debbano più ripetersi spiacevoli situazioni come quelle vissute quest’anno”.

Related posts