ENNA: PRESENTATO IL “TEATRO DEI TERRITORI” 38 GLI AMMESSI, 4 LE RISERVE

Print Friendly, PDF & Email

E’ stato presentato questa mattina -mercoledì 15 aprile – a palazzo Chiaramonte  il laboratorio teatrale “Il Teatro dei Territori” organizzato da MDA Produzioni Danza, dalla Provincia Regionale di Enna (Assessorato alla cultura e Assessorato alle politiche sociali) e dal Comune di Enna (Assessorato alla cultura e Assessorato politiche sociali e giovanili) con il sostegno dell’Associazione culturale Estreusa e in collaborazione con Teatri di Pietra. All’incontro erano presenti,

 oltre al M° Aurelio Gatti, il sindaco di Enna Rino Agnello, l’assessore provinciale alle politiche sociali Barbara Furia e l’assessore comunale alla cultura Claudia Cozzo.
“I laboratori non sono parcheggi, ma luoghi di crescita e confronto – ha detto Aurelio Gatti – E’ un dovere salvaguardare i giovani, perché sono loro a rendere un luogo differente da un altro. Per me è motivo di orgoglio sapere che sui 110 corsisti delle scorse edizioni, ben 17 ragazzi hanno ritenuto opportuno frequentare scuole teatrali di alta specializzazione con l’obiettivo, comunque, di poter ritornare ad Enna.”
Il laboratorio “Il teatro dei territori partirà domani pomeriggio (ore 15) al Centro Polivalente di Enna, con la prima lezione tenuta dall’attrice e coordinatrice del progetto, Cinzia Maccagnano. Vista la notevole quantità di richieste, dai provini che si sono svolti ieri pomeriggio sono stati selezionati 38 ragazzi (32 allievi e 6 uditori) che prenderanno parte al laboratorio, mentre altri 4 sono stati inseriti quali “riserve” in caso di rifiuto da parte degli altri.
Come per le scorse edizioni anche quest’anno il laboratorio offrirà l’opportunità ai selezionati attraverso di prendere parte alla messa in scena di un’opera teatrale lavorando a fianco di danzatori,  registi, attori, coreografi, cantanti, organizzatori e tecnici professionisti. Si tratta di un’esperienza unica sotto il profilo formativo, professionale e umano, che insiste sull’opportunità di aprire un varco, proponendosi come vaso di comunicazione tra i ragazzi del territorio ennese ed il mondo dello spettacolo. Quest’ultimo non inteso esclusivamente come palcoscenico, ma come lavoro di squadra, grande macchina organizzativa di cui l’interprete è solo uno dei tasselli.
“Per noi l’investimento culturale – ha detto il Sindaco – è importante tanto quanto le altre emergenze del territorio, è per questo che ci siamo spesi per questo progetto ed abbiamo intenzione di continuare in questa direzione, per dare più opportunità ai ragazzi del nostro territorio”.
I corsi anche quest’anno saranno tenuti da professionisti del settore teatrale: registi, coreografi, giornalisti ed attori, che faranno lezione per un totale di 70 ore complessive. Tra questi anche la cantante Miriam Palma ed i giornalisti Mario Mattia Giorgetti e Salvatore Rizzo. I partecipanti –  studenti di scuola media superiore (solo gli ultimi due anni), studenti di scuole professionali e universitari – approcceranno al mondo del teatro attraverso lezioni mirate che spaziano dall’impostazione tecnica attoriale alla disciplina del palcoscenico, fino ad una informazione generale  sul teatro italiano degli ultimi quindici anni.
“Anche quest’anno la Provincia Regionale di Enna è voluta essere al fianco del progetto nonostante la crisi che sta affiggendo tutte le amministrazioni. – ha detto Barbara Furia – Siamo del parere, infatti, che progetti di questo tipo servano ai ragazzi del nostro territorio non solo come crescita formativa, ma pensiamo che possa offrire valide opportunità nel mondo occupazionale.”
Il progetto, che nella scorsa edizione  ha visto il suo culmine nella messa in scena de “Il Ciclope” e “Processo per Ciaula”, quest’anno coinvolgerà alcuni dei ragazzi del laboratorio alla messa in scena de “Le Erinni”, spettacolo che è già inserito nella programmazione  dei  “Teatri di Pietra” 2009.  L’obiettivo del laboratorio “Il Teatro dei Territori”, a partecipazione gratuita, è quello di favorire l’aggregazione sociale e le esperienze formative: migliorare le relazioni con l’esterno, incrementare la conoscenza di sé, offrire un valido momento formativo, ma si pone anche come occasione di confronto tra ragazzi dello stesso territorio.

Gli ammessi al laboratorio

1. ABBATE CONCETTA (VALGUARNERA)
2. ALEO ANNA MARIA CALOGERA (BARRAFRANCA)
3. AVERNA DOROTEA (ENNA)
4. BARRANCA LORENZA (SIDERNO – RC)
5. BEERCOCK SERGIO (ENNA)
6. BORGHESE LAURA CATERINA M. RITA (ENNA)
7. BRUNO VINCENZO (ENNA)
8. CAMPISI DAVIDE (ENNA)
9. CLEMENTE GIULIA IVANA (ENNA)
10. EKSTA VIKTORIJA (RIGA – LETTONIA)
11. FARO’ PINA (NISSORIA)
12. FAZZI MICHELE (ENNA)
13. GAROFALO MONICA (ENNA)
14. GENNARO CARLO (ENNA)
15. GULISANO ROBERTA (ENNA)
16. LA DELFA LUIGI (VALGUARNERA)
17. LA SPINA CRISTOFERO (VALGUARNERA)
18. LODATO FRANCESCO (ENNA)
19. MANCUSO VERONICA (BARRAFRANCA)
20. MIRISOLA CONCETTA MARIA (BARRAFRANCA)
21. NERI ELIANA (MAZZARINO)
22. PALILLO MARIANNA (ENNA)
23. PECORARO GAETANO DANILO (PIAZZA ARMERINA)
24. PROVITINA ELIO (ASSORO)
25. SANGIORGIO RITA (BIANCAVILLA)
26. SISINO MARIA CHIARA (VITTORIA)
27. SPROVIERO SABRINA (ENNA)
28. TARDO ORIANA (MINEO)
29. TURCO GEA CATERINA (ENNA)
30. VELLA NENZI (GELA)
31. VIESE IEVA (RIGA – LETTONIA)
32. VIRZI’ ANNALISA (AIDONE)

Uditori

1. GRECA DUILIO (ENNA)
2. ILARDO  FILIPPA (CALASCIBETTA)
3. MICCICHE’ ANGELA (ENNA)
4. SCELLATO LETIZIA (NICOSIA)
5. SORRISO VALVO LAURA (ENNA)
6. TILARO AURORA (ENNA)

Riserve

1. BARRECA MARILENA (ENNA)
2. FORTE CONCETTA (VALGUARNERA)
3. VALENTI VERONICA (AGIRA)
4. ZACCO ANDREA (ENNA)

Related posts