ENNA: SCALA MOBILE A RISCHIO. L’ASSESSORE SPAMPINATO “DIFENDEREMO LA CITTA’ DAL TENTATIVO DEL GOVERNO REGIONALE DI SCIPPARE AD ENNA IL FINANZIAMENTO

Print Friendly, PDF & Email

“Apprendiamo con viva preoccupazione del tentativo, forse più di un tentativo, del Governo regionale di scippare alla città di Enna i 30 milioni di euro previsti per la realizzazione del collegamento tra la città alta ed Enna Bassa “ Così l’assessore all’’Urbanistica Angelo Spampinato, a proposito dell’ipotesi che i soldi che avrebbero dovuto finanziare le scale mobili per collegare Enna alta con la Bassa possano essere destinati dal Governo regionale ad altro “E del tutto evidente

 che grande affidamento ripone questa amministrazione comunale nella realizzazione di tale percorso meccanizzato che è l’unica reale soluzione ai sempre più complessi problemi del traffico che attanagliano Enna Alta” – dice il sindaco Rino Agnello. “Avevamo visto con particolare fervore la realizzazione di tale collegamento per il quale occorre ricordarlo, il senatore Crisafulli si era battuto fino ad ottenerne il finanziamento – aggiunge Spampinato –  Oggi che si è davvero vicini alla sua messa in cantiere apprendere che è in atto un tentativo di stornare i fondi previsti verso non si sa quali altre realizzazioni ci amareggia non poco. Domani assieme al sindaco saremo a Palermo per difendere il finanziamento concessoci e la realizzazione del percorso meccanizzato, che, intendiamo vada nell’unica direzione possibile per bloccare a valle della città il traffico quotidiano e garantire al centro storico la vivibilità oggi compromessa. Ci attendiamo che anche la Provincia regionale di Enna, che ha proposto la realizzazione di questa opera  e ci ha investito, sia accanto a noi nel difenderla”.

Related posts