ENNA: LA PROVINCIA REGIONALE RISCHIA DI PERDERE FINANZIAMENTO DI 30 MILIONI PER LA REALIZZAZIONE DELLE SCALE MOBILI

Print Friendly, PDF & Email

Solo qualche giorno fa avevamo espresso soddisfazione per l’esito dell’incontro tenutosi a Palermo presso l’Assessorato ai Beni culturali inerente i vincoli ricadenti nelle zone interessate alla realizzazione del “percorso meccanizzato pedonale per il collegamento tra Enna Bassa ed Enna alta”. Tale riunione infatti poneva le premesse per il rilascio delle autorizzazioni necessarie e quindi nella sostanza venivano definitivamente fugati i dubbi sul rischio di definanziamento dell’opera.

 “Apprendiamo adesso – dichiara il Capogruppo del PD Mario Alloro – che l’Assessore ai Lavori Pubblici della Provincia Regionale Faraci ha dichiarato che sia Lui che il Suo partito di riferimento l’MPA, sono contrari alla realizzazione dell’opera. Avrebbe dichiarato altresì che l’opera è stata definanziata dal Cipe.
In merito al primo aspetto mi viene difficile comprendere come sia possibile che solo oggi lo stesso Assessore dichiari la propria contrarietà alla realizzazione dell’opera quando, meno di un mense fa e precisamente in data 23/3/2009 ha prima proposto, nella Sua qualità di Assessore alle infrastrutture e poi votato, la deliberazione n° 45 di Giunta Provinciale con la quale veniva approvato all’unanimità lo schema di programma triennale delle opere pubbliche per il triennio 2009/2011 che contiene tale opera per come inserita nell’accordo di programma quadro per il trasporto stradale sottoscritto in data 30/11/2007 e finanziata per un importo di 30 milioni di euro.
Quanto al secondo aspetto và detto con chiarezza che il definanziamento paventato dall’Assessore non risulta da alcuno degli atti ufficiali in mio possesso. Infatti le uniche due comunicazioni, peraltro precedenti l’incontro di Palermo, e cioè quella della Programmazione del 7/4/2009 e la successiva del Dipartimento Trasporti  fanno presente che la tempistica non risulta coerente con la delibera CIPE che richiede che i lavori vengano appaltati entro il 31/12/2009 e pertanto sollecitano gli Enti interessati ad attivarsi in questo senso.
E’ bene che si sappia che l’irresponsabile atteggiamento del MPA e del suo Assessore rischia di compromettere la realizzazione di un’opera strategica per la Città di Enna e di far perdere un finanziamento di 30 milioni di euro che rappresenterebbe in questo momento di grave crisi una boccata d’ossigeno importante per la nostra economia. A questo punto chiediamo con fermezza all’Amministrazione Provinciale comportamenti coerenti con gli atti di programmazione posti in essere al fine di  scongiurare la perdita dei finanziamentidell’opera”.

Related posts