ENNA: IL MANAGER DELL’AUSL4 FRANCESCO IUDICA PROPONE LA NUOVA RETE OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI ENNA

Print Friendly, PDF & Email

“Con Decreto Assessoriale del 17 aprile 2009 si è rideterminata la dotazione dei poti letto della rete ospedaliera pubblica della nostra Provincia, in 500 p.l. per acuti, provvedendo a correggere l’iniziale errata dotazione, mentre è possibile contare su complessivi 108 p.l. per postacuti, oltre 10 per hospice, così come concordato in un incontro tenutosi ieri in Assessorato, difformemente a quanto previsto nello stesso D.A. sopra citato che ne assegnava solo 57. E’ ora possibile procedere ad una programmazione desia rete ospedaliera provinciale fondata su dati certi, avendo a disposizione tutti gli elementi imprescindibili che ne costituiscono i limiti e gli obiettivi: • dotazione di posti letto (500 per acuti, 108 per postacuti, 10 per hospice);

• la Legge 5/2009 di riforma con riferimento ai distretti ospedalieri di Ennal ed Enna2;
• le prescrizioni del ‘Piano di Rientro”, ed in particolare: chiusura dei opunti nascita con meno di 400 parti/anno, riduzione non inferiore al 5% delle strutture semplici e complesse, riduzione dell’1,4% delle spese per il personale per ciascuno degli anni 2007/2009 che, tenuto conto degli aumenti contrattuali, può immaginarsi debba comportare una complessiva diminuzione tendenziale del 10% dell’attuale dotazione organica; rispetto dei parametri di indice di occupazione e peso medio;
• il rispetto delle dotazioni minime di personale per ciascuna U.O., come dal D.A. 810/2003
• il raggiungimento di obiettivi di miglioramento della qualità dell’offerta sanitaria non disgiunta dal potenziamento della territorializzazione della stessa
che dovranno guidare ogni ipotesi progettuale che, ovviamente, non potrà essere affrontata come tema libero di fantasia, ma quale azione sottoposta ai vincoli specifici e non derogabili sopra descritti. Quanto sopra si trasmette unitamente a
1. Provvedimento di rideterminazione dei p.l. in Provincia di Enna 2. D.A. 810/2003 sulle dotazioni minime di personale
3. Quadro riepilogativo delle attuali dotazioni di strutture e di personale
4. documento “Analisi della domanda e riprogettazione dell’offerta ospedaliera in provincia di Enna”
perché possiate promuovere la definizione di una proposta di riorganizzazione delle rete ospedaliera coerente con i limiti sopra descritti e che non mancherò di condividere, adottare e inoltrare alla Regione come propria della Azienda in sostituzione di quella, come Le è noto, provvisoriamente trasmessa in attesa di poter conoscere l’effettiva disponibilità di pp.llL sui quali poter contare.
In attesa di tale proposta mi asterrò da ogni decisione che possa incidere sull’assetto organizzativo dell’offerta sanitaria, salvo per l’attuazione di specifici decreti regionali ai quali dovrò attenermi.
Rimango, pertanto in attesa di cortese riscontro e sin d’ora si conferma ogni disponibile collaborazione nelle forme e nei tempi che la S.S. vorrà indicare e ad assicurare la trasmissione di tutti gli ulteriori dati che si riterranno utili alla definizione della proposta”.

 

Related posts