ENNA: PD SU PERCORSO MECCANIZZATO. “SPACCATURA TRA PRESIDENTE E MAGGIORANZA”

Print Friendly, PDF & Email

Mario Alloro capogruppo PD al Consiglio Provinciale: “E’ bene chiarire una volta per tutte che non emerge nessuna identità di vedute tra il Consiglio Provinciale ed il Consiglio Comunale in tema di realizzazione del collegamento tra Enna Bassa ed Enna Alta mediante il percorso meccanizzato finanziato dal CIPE per trenta milioni di euro. Il Consiglio Comunale di Enna ha approvato infatti, con il solo voto contrario del MPA, un o.d.g nel emerge con chiarezza che: 1. l’opera alla quale si fa riferimento è quella che riguarda il  collegamento meccanizzato Enna alta Enna Bassa; 2. sono ben accolte tutte le procedure tecnico-amministrative volte a migliorare gli aspetti progettuali dell’opera integrale e velocizzarne

 l’iter; 3. richiede in ogni caso che vengano acquisiti i prescritti pareri da parte degli enti preposti alla tutela del territorio su cui ricade l’opera

Per il Consiglio comunale quindi, il progetto, seppur migliorabile è quello di collegamento tra Enna alta ed Enna bassa, tant’è che vengono richiesti i pareri  agli enti preposti alla tutela del territorio.
Di diverso avviso l’ordine del giorno approvato dalla maggioranza di centro destra alla Provincia Regionale teso alla realizzazione del solo primo tratto, Pisciotto Enna centro senza il collegamento con Enna Bassa.
Quindi, nella sostanza il Consiglio Comunale concorda con la proposta Monaco ma non con la maggioranza di centro destra alla Provincia.
Non si tratta di dettagli puramente nominalistici, bensì di un contrasto di fondo che certamente emergerà in tutta la sua chiarezza allorquando il Consiglio Provinciale dovrà approvare il piano triennale opere pubbliche per l’inserimento del Parcheggio a Villa Pisciotto.
In quella sede infatti se la maggioranza sarà coerente con l’ordine del giorno approvato dovrà eliminare dal piano il tratto di collegamento Enna alta Enna bassa.
E’ bene quindi che si proceda a fare chiarezza sin da subito perché i nodi prima o poi verranno al pettine.
Gli imbrogli e le menzogne se servono infatti a mascherare la spaccatura esistente tra il Presidente della Provincia e la Sua maggioranza, non aiutano di certo la realizzazione dell’opera ed il corretto rapporto istituzionale tra il  Comune capoluogo e la Provincia di Enna.”

 

Related posts