I COMITATI CITTADINI ENNESI, ELEGGONO DIRETTIVO, COORDINATORE E PRESIDENTE.

Print Friendly, PDF & Email

Dopo l’assemblea costitutiva tenutasi a Pergusa lo scorso 9 maggio, sono tornati a riunirsi ieri nella sede del comitato di Valguarnera  per eleggere gli organismi ed aprire un confronto sulle cose da fare. L’atmosfera è quella delle grandi occasioni, perché  si intuisce   che l’appuntamento è di quelli destinato ad essere ricordato per tanto tempo. In un’atmosfera del genere ed in un clima alquanto sereno, alla presenza di n. 30 delegati in rappresentanza di 11 comitati e di numerosi invitati provenienti da gran parte dei comuni della provincia, l’assemblea ha proceduto ai vari adempimenti previsti dallo statuto. Tutte le proposte sono state votate all’unanimità ed alla fine i componenti eletti sono: – Direttivo dei soci fondatori: Nunzio Plumari, che assume la carica di Presidente di questo organismo,

  Michele Loibiso e Francesco Ferraro

– Consiglio Direttivo: Tania Bafumo (Agira), Licia Minacapilli e Sergio Calì (Aidone), Angelo Bruno e Michele Mancuso (Barrafranca), Carmelo Di Marco e Carmelo Mazzaglia (Catenanuova), Silvano Conticello e Giacomo Stivala (Cerami), Cettina Salamone (Enna), Franco Ferragosto e Mario Pisciotta (Leonforte), Filippo Giacobbe (Nicosia), Salvatore Prestifilippi e Nunzio Nicosia (Regalbuto), Sebastiano Pruiti e Salvatore Iannitello (Troina), Giuseppe Catalfamo e Salvatore Vicino (Valguarnera). 

L’assemblea ha infine proceduto ad eleggere  il coordinatore nella persona del Dr. Carlo Garofalo.

A questo punto si è riunito il consiglio direttivo che all’unanimità ha eletto F.Ferragosto Presidente,
S. Pruiti Vice-Presidente, Licia Minacapilli Segretario e Carmelo Di Marco tesoriere.

Completati gli adempimenti si è passati al ringraziamento degli eletti e si è aperto un dibattito sul ruolo che dovranno avere i comitati e sulle questioni urgenti sul tappeto, quali Tarsu 2009, applicazione della sentenza del C.G.A. di Palermo sui rifiuti, la ripubblicizzazione dell’acqua, il piano di riordino della sanità, la gara sugli inceneritori, il ritorno al nucleare con la costruzione della centrale nucleare in provincia di Ragusa, un primo esame sul termovalorizzatore che si vuole costruire a Villarosa.
Un cenno  è stato fatto sul costituendo coordinamento regionale dei comitati siciliani.
Alla fine dei lavori si è deliberato di tenere una serie di riunioni su temi specifici ed il direttivo è stato convocato per la prossima settimana sul tema rifiuti e sentenza del C.G.A. 

COMMENTI:

Carlo Garofalo: ieri eravamo una forza costituita dalla spontaneità dei cittadini, oggi assumiamo il ruolo di forza organizzata sul territorio al servizio della gente. La scommessa è quella di far tornare la politica nell’alveo naturale: la partecipazione della gente alle scelte del proprio territorio, mentre i comitati cittadini dovranno assumere il ruolo di cassa di risonanza ai bisogni della gente.
Franco Ferragosto: ancora di più oggi, essendo forza organizzata, dobbiamo spingere la classe politica e le istituzioni al rispetto della legalità e delle sentenze.
Nunzio Plumari: oggi i comitati hanno un ruolo riconosciuto da tutti, perché sono diventati i sindacalisti della gente, il coordinamento deve rafforzare questo concetto, unendo tutte le forze sane presenti nella società in questa provincia.

 

Related posts