ENNA: CAMPAGNA DI PREVENZIONE PER LA PROLIFERAZIONE DELLE ZANZARE

Print Friendly, PDF & Email

Con un ordinanza, il sindaco Rino Agnello ordina, per prevenire e contrastare il fenomeno della proliferazione delle zanzare nella conca pergusina, ma anche nel centro abitato di Enna, Enna Bassa e zone circostanti, “ai proprietari di piscine aperte al pubblico o private di provvedere sistematicamente alla sostituzione dell’acqua ed alla loro accurata pulizia e disinfezione”. La stessa prescrizione è dettata “ai proprietari di cisterne a cielo aperto, vasche di raccolta ed altri manufatti che possano raccogliere acqua, di provvedere periodicamente alla loro accurata pulizia, disinfezione, disinfestazione o copertura con idonei teloni plastici avvalendosi in tal caso della consulenza della società che sarà incaricata

 dello svolgimento del servizio di prevenzione “. L’ordinanza si rivolge anche “agli importatori di pneumatici presenti nel territorio comunale di effettuare trattamenti disinfestanti di tutte le partite di pneumatici in arrivo, con idonei insetticidi e di darne comunicazione al servizio di Igiene Pubblica ed Ambientale e Tutela dell’Ausl 4”.
 Negli ultimi anni , da quando si è verificato una sorta di “emergenza zanzare” nel nostro territorio, il Comune ha sempre effettuato una serie di interventi per limitarne al diffusione sia all’interno della Riserva Naturale di Pergusa che anche nelle zone circostanti e nel centro abitato di Enna.
Ormai è chiaro che le larve delle zanzare si sviluppano in acque chiare stagnanti o a lento deflusso e che dunque le piscine, le cisterne, le vasche di raccolta ma anche gli incavi dei pneumatici costituiscono l’habitat ideale per la loro proliferazione. Dunque l’ordinanza del sindaco che si appella alla collaborazione dei cittadini.
“Le zanzare sono un fenomeno fastidioso e a volte anche nocivo per l’uomo – dice Agnello – Sappiamo però che è un fenomeno che si può contrastare con qualche semplice accorgimento. Chiediamo, dunque, la collaborazione dei cittadini affinché si attengano alle nostre semplici prescrizioni ed eventualmente, dove necessario, chiedano aiuto alla società che si occuperà della disinfestazione per trovare idonee soluzioni”.

Related posts