ENNA: “ECONOMIA E SVILUPPO: SCENARI PRESENTI E FUTURI”

Print Friendly, PDF & Email

“Più fiducia ai giovani”, si possono riassumere con queste frase le conclusioni dell’importante convegno organizzato dal Gruppo Giovani imprenditori di Confcommercio, che si è svolto venerdì 29 Maggio alle ore 9:30 presso l’Auditorium centro Linguistico  dell’Università Kore. Il tema del convegno era “Economia e sviluppo. Scenari presenti e futuri”, dopo il saluto delle autorità, presenti il vice-sindaco Petralia, il questore Patanè, il dibattito si è aperto con gli interventi dei relatori fra cui il vice-presidente della Provincia regionale di Enna Luisa Lantieri, l’assessore comunale alle attività produttive Tonino Palma, il presidente della Camera di Commercio Liborio Gulino, il dirigente del settore credito di Confcommercio

 Ernesto Ghidinelli., moderati dal presidente della Confcommercio di Enna Maurizio Prestifilippo. Ad aprire la discussione il presidente del gruppo Giovani imprenditori di Enna Giovanni Arena che ha fatto cenno alla pesante crisi finanziaria ed economica mondiale, indicando le criticità che l’imprenditoria incontra nel nostro territorio. Fra queste le difficoltà di accesso al credito, la carenza di infrastrutture, l’eccessiva pressione fiscale e la troppa burocrazia che rallenta il processo di sviluppo. Arena ha indicato l’autodromo di Pergusa e la Villa Romana del Casale quali importanti risorse per il rilancio dell’economia nelle provincia. Dal dibattito, a cui sono intervenuti anche i rappresentanti delle tre sigle sindacali, presenti in platea, è emerso come sia necessario un nuovo patto fra politica e rappresentanti di categoria in nome dello sviluppo e del rilancio economico. 
A chiudere l’incontro l’intervento, molto applaudito, del presidente nazionale dei Giovani imprenditori Paolo Galimberti.   
Galimberti ha confermato come sia reale la difficoltà per la piccola impresa ad accedere al credito, e più che mai in questa fase di crisi. E come ciò rappresenti un paradosso in un paese come l’Italia dove l’economia è sostenuta per l’80% dalla media e piccola impresa.  Inoltre ha riconosciuto come in un territorio come quello ennese, dove la disoccupazione raggiunge percentuali così importanti si rendano necessari interventi mirati per le imprese. Galimberti ha anche illustrato le linee guida del prossimo progetto che lancerà a breve chiamato “Più fiducia ai giovani” che mira proprio a rendere più agevole l’accesso al credito per i giovani imprenditori attraverso un nuovo patto con l’associazione delle banche.

Related posts