ENNA: FESTA DEL DUE LUGLIO. ORGANIZZATA PRIMA OLIMPIADE MARIA SS DELLA VISITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Questa manifestazione è stata promossa, innanzitutto, per creare dei momenti di sano divertimento e di utile socializzazione per le giovani e giovanissime generazioni, ma vuole proporsi anche, come una valida operazione di recupero e di rivalutazione del modo di divertirsi di qualche anno fa, quando il gioco era molto diverso da quello odierno.  La fase competitiva vera e propria sarà preceduta, possibilmente, da un momento di presentazione e di approfondimento storico-culturale sul “pianeta gioco” e sul gioco tradizionale in particolare.  Lo spazio destinato alla competizione finale è previsto nella zona Duomo di Enna, una delle piazze più belle, più idonee e più caratteristiche della città,

 La competizione ludica finale rappresenterà il momento culminante di una grande manifestazione popolare e territoriale. Ogni Confraternita è autorizzata dagli Organizzatori a partecipare con una sola Squadra.

 

REGOLAMENTO TECNICO

I giovani e il gioco sono i protagonisti principali della manifestazione:
? In rispetto ad uno dei principi ispiratori di quest’iniziativa unica e particolare, deve essere privilegiata, nel modo più assoluto, la PARTECIPAZIONE a discapito della Competizione;
? ‘Competizione’ che resta, comunque, alla base dei Giochi e che và salvaguardata e rispettata;
? L’organizzazione si riserva, quindi, di prendere in considerazione, di volta in volta, tutte quelle decisioni, anche non previste espressamente dal Regolamento e che possano favorire la massima partecipazione possibile alle gare e che non falsino la stessa competizione.
Eventuali assenze in squadra possono essere compensate con l’inserimento di altri atleti.

art. 1 – La partecipazione ai giochi è riservata esclusivamente a ragazzi e ragazze che gareggino ufficialmente in rappresentanza di una confraternita.

art. 2 –  Ogni atleta può scegliere di partecipare ad una o più discipline.
              
art. 3 –  La partecipazione ai giochi è assolutamente gratuita.

art. 4 –  Non sono previste categorie diverse per età.

art. 5 – Il termine ultimo per presentare l’elenco completo di ciascuna squadra è fissato per il     giorno 29 Giugno 2009

art. 6 – I nominativi degli atleti vanno riportati nell’apposito modellino prestampato fornito all’organizzazione, specificando data e luogo di nascita di ogni concorrente (si raccomanda la massima correttezza e sportività). sottoscrive il modulo di scarico di responsabilità e di autorizzazione al trattamento dei dati nonché la liberatoria per l’utilizzo di eventuali filmati e foto.

art 7 – Ogni squadra dovrà segnalare il nominativo di un Responsabile Tecnico che avrà il ruolo di Rappresentante ufficiale della stessa compagine.

art. 8 – La manifestazione prevede una classifica a squadre e non individuale ad eccezione della gara podistica per la quale il punteggio individuale sarà sommato a quello della Squadra di appartenenza totalizzato negli altri giochi.

art. 9 – La premiazione così come i giochi si effettuerà nella giornata del 1 Luglio 2009.
             
art. 10 – Alla squadra vincitrice verrà assegnato il Trofeo “Olimpiadi Maria SS. Della Visitazione”. Lo stesso trofeo dovrà essere esposto nella sede della Confraternita vincitrice.

art. 11 – Tutti i partecipanti sono tenuti all’accettazione e all’osservazione del presente  regolamento. Per eventuali casi non contemplati nel presente regolamento sarà determinante il parere della COMMISSIONE DISCIPLINARE.

art. 12 – La decisione finale della Commissione Disciplinare è assolutamente insindacabile, quindi definitiva.
Art 13 _ ogni Squadra potrà avere un numero di partecipanti non inferiore a dieci, e non superiore a venti atleti.-
Art 14 – ogni squadra verrà identificata con il nome di una delle Confraternite che individuerà la squadra per tutta la durata della gara. È fatto obbligo a tutti i partecipanti di identificarsi con il nome della Confraternita

Visto l’alto significato culturale e sociale della manifestazione ci si attende un comportamento improntato da un profondo e convinto spirito sportivo e partecipativo.

N.B. – L’orario d’inizio delle singole discipline riportato su manifesti e brochure è solo indicativo. È fatto obbligo alle squadre di essere presenti dall’orario di apertura mattutina e pomeridiana.

 

CORSA CON I SACCHI

art. 1 –  La gara si disputa su un percorso pianeggiante.

art. 2 –  Ogni concorrente, condizionato dalla presenza di un sacco intorno agli arti inferiori, dovrà percorrere l’intero tracciato procedendo sempre a balzi con il busto eretto.

art. 3 –  Il sacco deve essere sorretto obbligatoriamente con le sole mani. Le dimensioni del sacco devono essere tali da non permettere al suo interno dei movimenti significativi da parte dell’atleta (camminare) il sacco sarà fornito dall’organizzazione.

art. 4 –  Può riprendere la gara il concorrente che dopo essere finito per terra riesce a rimettersi nella posizione iniziale. Deve, comunque, ripartire dal punto preciso dove si era interrotta la corsa.

art. 5 –  E’ squalificato quel concorrente che durante la corsa viene aiutato, o solo sorretto, da un’altra persona o che si presenta sulla linea del traguardo privo del sacco.

art. 6 –  La posizione del concorrente che non riesce ad ultimare l’intero percorso viene ritenuta valida fino al punto dove si è interrotta la gara. La maggiore distanza percorsa rispetto ad altri concorrenti sancirà la precedenza anche nella classifica finale.

art. 7 –  I  concorrenti che riescono ad ultimare per intero il percorso senza aver commesso, nessuna infrazione, indipendentemente dalla posizione occupata all’arrivo, precederanno, comunque tutti i  concorrenti esclusi per i motivi sopra elencati.
             
Art. 8 – La gara si articolerà in una staffetta composta da tre concorrenti che si alterneranno dopo aver percorso l’intero giro (interno Piazza Mazzini). Ogni atleta potrà effettuare un solo giro.
                        Inizio previsto ore 15:00, concentramento in Piazza Mazzini ore 09:30.-

Punteggio: 1° Classificato    10 punti.
                   2° Classificato    8 punti.
                   3° Classificato    6 punti.
                   4° Classificato    4 punti.

 

 

TIRO ALLA FUNE

 

art. 1 –  La gara è ad eliminazione diretta, vede coinvolte due squadre per volta. Si svolge su uno spiazzo pianeggiante diviso in due settori da una linea mediana. 6 Atleti per squadra.

art. 2 – I componenti delle due squadre si dispongono nei due settori alle estremità della corda impugnandola con entrambe le mani e sistemandosi ad una distanza di 1 mt l’uno dall’altro.

art. 3 – Il primo concorrente di ognuna delle due squadre posizionato in prossimità della linea divisoria deve disporsi ad una distanza di circa 2,5 mt dalla linea stessa.

art. 4 –  In prossimità del punto medio della corda viene legato un pezzo di stoffa.

art. 5 –  Il giudice di gara, prima di dare l’inizio alla competizione deve accertarsi che il pezzo di stoffa si trovi sulla verticale della linea mediana tracciata sul terreno.

art. 6 – Al segnale d’inizio del giudice di gara le due squadre cominciano a tirare la fune cercando di trascinare la squadra avversaria al di qua della linea divisoria.

art. 7 – Viene dichiarata perdente la squadra che vede oltrepassare il fazzoletto, posto a due metri da quello mediano,  oltre la linea mediana tracciata in terra.

art. 8 –  E’ possibile usare le tecniche più disparate tranne che distendersi “volutamente a peso morto” sul terreno, pena la squalifica. Se un concorrente dovesse scivolare deve prontamente rialzarsi, riportandosi in posizione eretta.

art. 9 –   L’ordine delle gare sarà sorteggiato dall’organizzazione e non sarà contestabile, a seconda del numero delle squadre partecipanti si effettuerà un torneo es.( se le squadre sono otto, si effettueranno quarti di finale ,semifinale e finale.)

 

Punteggio: 1° Classificato    10 punti.
                   2° Classificato    8 punti.
                   3° Classificato    6 punti.
                   4° Classificato    4 punti.

Inizio previsto ore 16:00, concentramento in Piazza Mazzini ore 09:30.-

Caccia al Tesoro

 

1- Possono partecipare squadre composte da un minimo di 5 ad un massimo di 10  persone che saranno inserite sotto il nome di una delle Confraternite partecipanti.

2- Al momento dell’iscrizione i partecipanti dovranno :
a) dichiarare il proprio nome, con l’indicazione dei dati anagrafici
b) ricevere e sottoscrive il seguente regolamento
c)  non utilizzare alcun mezzo di trasporto ( a piedi)

3-  Il luogo destinato come centro operativo e punto di partenza della Caccia al Tesoro è la Chiesa del SS. Salvatore.

4- Le squadre o le persone per essere ammesse alla gara devono preventivamente presentarsi entro le ore 09,30 del giorno del gioco presso la Chiesa del SS. Salvatore .

5- La caccia al tesoro verrà svolta nel comune di Enna su un territorio che si svilupperà nel raggio di 1 Km con epicentro il Duomo, pertanto lo svolgimento avverrà esclusivamente a piedi (si consiglia calzature da Treking)

6- Terminate le operazioni di accreditamento di cui sopra, le squadre si ritroveranno alle ore 10,00 nel cortile della Chiesa del SS.Salvatore per l’inizio della gara.

7- Per l’intera durata della competizione le squadre hanno la facoltà di consultare e/o chiedere informazioni all’organizzazione.

8- Durante la gara le squadre dovranno raggiungere luoghi criptati e non, sostenendo prove di contenuto fisico ed intellettuale.

9- Lo svolgimento della Caccia al Tesoro avverrà secondo il presente Regolamento. La mancata conoscenza dello stesso non potrà essere invocata da parte dei concorrenti come motivo di non applicazione delle previste sanzioni

10- La Caccia al Tesoro ha la durata massima di 3 ore.

Organizzazione e percorso

1- Alle squadre vengono proposte prove a sorteggio che richiedono la medesima abilità e il medesimo procedimento risolutivo, con la sola variazione di elementi accidentali.

2- Per passare alle prove successive le squadre dovranno risolvere messaggi criptati, scoprire tracce nascoste, reperire oggetti e animali, trovare informazioni e superare prove di contenuto anche fisico.

3- I concorrenti potranno utilizzare telefoni cellulari, libri e avvalersi della collaborazione di parenti, amici o semplici passanti.

4- L’organizzazione ha predisposto percorsi distinti, seppur equivalenti per difficoltà, che verranno assegnati alle squadre per sorteggio.

5- Nell’eventualità che più squadre si trovino contemporaneamente sul luogo di svolgimento di una prova, la precedenza spetta alla squadra che, secondo l’insindacabile giudizio dell’organizzazione, è arrivata per prima.

6- Nel solo caso in cui si manifestino cause di forza maggiore tali per cui sia reso impossibile o oltremodo gravoso il proseguimento del gioco è data la facoltà all’organizzazione di intervenire in aiuto della squadra.
7- Pregiudiziale per poter vincere (trovare il Tesoro) è aver superato tutte le prove. L’eventuale ritrovamento prima di aver superato le prove sarebbe pertanto inefficace.

8- L’organizzazione si riserva di annullare la Caccia al tesoro, qualora non si raggiungesse il numero minimo di partecipanti regolarmente iscritti o per altri gravi motivi.

Sanzioni e soccorsi

.

1- Eventuali reclami o contestazioni dovranno essere presentati direttamente all’organizzazione la quale si occuperà della relativa gestione operativa.

2- I messaggi sono segreti e contraddistinti. Nell’ipotesi che una squadra per seguire altre squadre o per semplice errore, utilizzi messaggi destinati ad un’altra squadra, dovrà tempestivamente comunicarlo all’organizzazione, pena, l’esclusione dalla gara.

3- I partecipanti dovranno attenersi alla massima lealtà sportiva, nonché al rispetto delle persone e dei beni coinvolti o meno dalla manifestazione.

4- I partecipanti dovranno inoltre attenersi alle norme e leggi vigenti in particolare il Codice Civile, Penale e della Strada.

5- Eventuali sanzioni irrogate o maturate dai partecipanti per la violazione  delle norme e leggi di cui sopra, rimarranno esclusivamente a carico degli stessi.

6- In ogni caso l’organizzazione non sarà in alcun modo responsabile degli eventuali danni arrecati a persone o cose, che possano derivare o incidentalmente essere causati dai partecipanti alla Caccia al Tesoro.

7- In ultimo essendo la caccia al tesoro un gioco da svolgersi senza ancun tipo di mezzo di trasporto (auto, moto, bici ecc.) chi dovesse essere trovato ad usufruire di tali mezzi sarà automaticamente escluso con la sua squadra.

Buona fortuna.
Punteggio: 1° Classificato    10 punti.
                   2° Classificato    8 punti.
                   3° Classificato    6 punti.
                   4° Classificato    4 punti.

 

GARA PODISTICA

La gara podistica si svolgerà in un percorso articolato tra il Castello di Lombardia e Santa Chiara, con una lunghezza di circa 5 km. I concorrenti dovranno presentarsi alle ore 16:00 presso la Piazza Duomo dove sarà consegnato il pettorale identificativo, e dopo un briefing inizierà la gara con orario previsto alle 16:30.
La gara sarà divisa in varie categorie; per le squadre delle confraternite, sarà prevista una categoria unica, all’interno della quale si avrà la classifica assoluta e quella a squadre;
La premiazione vedrà interessati i primi tre atleti della categoria (confraternite)  che andrà a sommare i risultati di quest’ultimi al punteggio delle squadre di appartenenza.

Punteggio: 1° Classificato    10 punti.
                   2° Classificato    8 punti.
                   3° Classificato    6 punti.

Per eventuali chiarimenti rivolgersi alla Comitato organizzativo, contattabile ai seguenti numeri
0935-38216 (Serena) solo pomeriggio.
Organizzatori:  Fabio Fazzi 347-6193237 Massimiliano Caruso 349-5791370.-

 

 

Related posts