ENNA: ANCHE L’UNIONE AUTOTRASPORTATORI FITA CNA RINNOVA GLI ORGANISMI

Print Friendly, PDF & Email

Presso i locali della CNA Prov.le alla presenza del Vice Presidente Nazionale FITA CNA Vincenzo Graci, del Segretario regionale Fita CNA Salvatore Bonura, del Presidente Prov.le FITA CNA Giuseppe Glorioso, del Presidente Prov.le CNA Antonino Palma, del responsabile nazionale del Consorzio RUOTE SUL MARE Salvatore Palumeli, del Direttore prov.le CNA Giuseppe Greca, ha avuto luogo una partecipatissima assemblea provinciale degli autotrasportatori aderenti alla CNA. Affrontati problemi di vitale importanza per la categoria, da tutti i relatori, molti i quesiti posti dalla categoria che ha dimostrato il suo interesse nei confronti dell’associazione, che ricordiamo è la più rappresentativa in provincia di Enna.

La stessa assemblea ha eletto la nuova Presidenza che per i prossimi 4 anni dirigerà il comparto degli autotrasportatori della CNA. Sono stati eletti: Giuseppe Glorioso di Nissoria Presidente, Graziano Leanza di Centuripe Vice Presidente, Nico Carmeci di Gagliano, Giuseppe Sassano di Regalbuto, Giuseppe Attardi di Enna, Luigi Cocuzza di Nissoria, Angelo La Ferrara di Leonforte .

Delegati all’assemblea Provinciale CNA Glorioso, Leanza e Attardi

Lo scorso 13 giugno l’assemblea delle imprese aderenti alla FITA-CNA della provincia di Enna ha voluto riconfermarmi alla presidenza altri quattro anni – ha dichiarato Giuseppe Glorioso neo Presidente Prov.le FITA CNA-. Ringrazio tutti quanti per la fiducia nuovamente accordatami e, pur rendendomi conto del notevole impegno che sarà necessario per assolvere al meglio i miei compiti, accetto l’incarico ricevuto con immenso piacere.

Il difficile periodo in cui l’intero sistema economico si trova coinvolto ha portato ad una grave crisi il settore dell’autotrasporto, che da sempre è stato penalizzato dalla disastrosa situazione della viabilità nel nostro paese, ed in particolare nella provincia di Enna. La movimentazione e il trasporto delle merci sono un servizio essenziale per qualsiasi attività imprenditoriale, dalle grandi aziende manifatturiere all’agricoltura, fino al più piccolo artigiano. Se cede il sistema dei trasporti, cede tutta l’economia. Il trasportatore a volte è percepito come un antagonista, un “ostacolo” nella circolazione. Invece è un amico, svolge un lavoro vitale per l’economia e per il benessere di tutta la collettività. Un rilancio dell’economia del nostro paese non può, quindi, prescindere da concrete azioni di sostegno e di rilancio del settore dell’autotrasporto.

La FITA-CNA, da parte sua, deve affermare sempre di più il proprio ruolo di sindacato dei piccoli autotrasportatori, rafforzando l’attività di salvaguardia degli interessi della categoria e di rappresentanza degli autotrasportatori nelle istituzioni e presso ogni tavolo di discussione, tecnico o politico, in cui si trattano le problematiche della viabilità e del trasporto merci, mettendo altresì la propria competenza al servizio dell’intera collettività.

 

Related posts