LEONFORTE: IL VICESINDACO UCCIO MURATORE ANNUNCIA A VILLA BONSIGNORE CICLO DI EVENTI DEDICATI ALL’ANNIVERSARIO CITTA’ DI BRANCIFORTI

Print Friendly, PDF & Email

E’ stato presentato a leonforte presso la  Villa Bonsignore il libro di Nino Pisciotta editore Bonfirraro: “I Branciforti dalle remote origini a Nicolò Placido, storia, miti e leggende….un pezzo di storia europea e della Sicilia”. Sono intervenuti per discutere del libro con l’autore l’on. Nello Musumeci, lo storico Francesco Buscemi e il ricercatore storico ambientale Umberto Balestrieri. La presentazione di un libro di notevole rilevanza storica- ha detto l’Assessore Uccio Muratore- ci ha fornito l’occasione per conoscere e dibattere su una delle famiglie più influenti e potenti della Sicilia che nel 1610 fondò il Comune di Leonforte. L’iniziativa voluta e patrocinata dal Comune aprirà anche la stagione di eventi ed incontri che accompagneranno

 la città ed i Leonfortesi alle celebrazioni dei 400 anni dalla fondazione previsti per il 2010. Infatti in questi giorni si è tenuto un primo incontro tra la Amministrazione comunale e le Associazioni culturali e sportive del territorio per costruire in sinergia il programma e le linee guida per vivere un 2010 alla insegna del rilancio culturale ed economico della comunità leonfortese. Naturalmente -continua Uccio Muratore- si tratta di un lavoro da costruire in mesi di attività per onorare l’appuntamento ed è auspicabile che quanti volessero contribuire in forma associata o da singoli cittadini potranno collaborare con la Amministrazione comunale per rendere proficuo un anno che potremmo definire di rifondazione del Comune di Leonforte. Nicolò Placido Branciforti pensò di sfruttare al massimo le potenzialità del fertile territorio, ricco di acque e di mulini, fondandovi una città che chiamò Leonforte in omaggio al blasone della sua casata (leone rampante che regge lo stendardo con i moncherini delle zampe ed il motto «in fortitudine bracchii tui») ed elevando il possedimento al rango di principato nel 1622. Il principe Nicolò Placido Branciforti apparteneva ad una delle più importanti famiglie nobiliari di Palermo. Fu uomo di molto valore e di virtù, quinto Conte di Raccuia, secondo Signore di Cassibile, settimo Barone di Tavi, Cavaliere dell’ordine di S.Giacomo sotto il re Filippo III e primo Duca di Mascalucia (1). Nell’ultimo secolo Leonforte ha sempre più assunto un tipo di economia agricola e operaia, rimanendo fra l’altro sempre una roccaforte della sinistra politica.

 

Related posts