ENNA: DIRETTIVO PROVINCIALE DELLA FAI CISL. PRESENTE IL SEGRETARIO PROVINCIALE MASSIMO BUBBO E IL SEGRETARIO GENERALE PEPPE ALEO

Print Friendly, PDF & Email

Ieri si e riunito il Direttivo Provincilale della FAI CISL di Enna ,ha relazionato il Segretario Provinciale Massimo Bubbo alla presenza del Segretario Regionale FAI CISL Sicilia Fabrizio Colonna e del Segretario Generale della CISL Ennese Peppe Aleo. E’ stato evidenziato da Massimo Bubbo la situazione di incertezza che attanaglia i 2 comparti piu’ grossi in termini di addetti e cioe’ la Forestale e il Consorzio di Bonifica, in quanto in termini di addetti ne occupa circa 3.000, grande importanza in termini sociali del comparto, dove la FAI CISL in prima linea assieme alla Flai ed alla Uila, hanno firmato un importante protocollo d’intesa a firma del Presidente della Regione

 Sicilia On. Raffaele Lombardo con i Segretari Regionali di Cgil Cisl e Uil, un protocollo molto importante dichiara il Segretario Regionale Fabrizio Colonna che prevede una maggiore stabilizzazione in termini di piu’ giornate lavorative e un pagamento in 3 tranche degli arretri contrattuali che avanzano i lavoratori forestali. Come FAI CISL, chiusa la parentesi elettorale, assieme ai lavoratori, ci saremmo aspettati che
l’iniziativa del Governo Siciliano, inserisse da subito delle scelte prioritarie: ” le grandi emergenze sospese”; la denuncia in particolare fa riferimento non solo alle questioni aperte riguardanti gli addetti alla meccanizzazione dell’E.S.A. , ai Consorzi di Bonifica, al mancato sostegno finanziario per attivita’ importanti quali quelle dell’Associazione Allevatori, ma anche e soprattutto agli impegni sottoscritti dal Presidente della Regione Sicilia Lombardo , come quelli riguardanti il settore Forestale, il cui mancato rispetto penalizzerebbe i lavoratori, ma comprometterebbe anche la tutela del patrimonio boschivo e la salvaguardia dell’ambiente trovandoci ormai in piena stagione
climaticamente delicata. La crisi economica e finanziaria che sta attraversando il nostro paese ed il mondo intero, dichiara il Segretario Generale della Cisl Ennese Peppe Aleo ci porta tutti ad assumerci ognuno per la sua parte delle responsabilita’, Politica ed Istituzioni da una parte e Sindacato dall’altra. Non possiamo come Sindacato far finta che niente sta succedendo e specialmente nel nostro territorio, sempre in crisi perenne, vedi precarietà di molti lavoratori e perdita del lavoro con relativa difficoltà per interi
nuclei familiari, che rischiano oltre all’esodo di trasferimento dalla nostra provincia ad altre parti del paese, di assicurare alle proprie famiglie il sostegno e la dignità di essere “uomo”. In questa Provincia o si innesca un meccanismo di sinergia tra Istituzioni – Politica e Sindacato in tema di lavoro, sviluppo socioeconomico e di servizi alle persone, specialmente ai menoabienti, rischiano di incentivare la crescita di nuove povertà, che toccheranno livelli daterzo mondo.

Related posts