ENNA: CITTADINANZATTIVA RIBATTE AD ASSOUTENTI

Print Friendly, PDF & Email

Non è bastata ad Assoutenti la replica da parte del Coordinatore di Cittadinanzattiva, Francesco Stranera, alle tante inesattezze diffuse sulla stampa dalla stessa nei giorni scorsi, che il suo responsabile Pippo Bruno ancora una volta coglie l’occasione per diffondere altre inesattezze ancora più colossali delle precedenti. Questo probabilmente vuol significare, dice Stranera, che riusciamo a far saltare i nervi a qualcuno che probabilmente prima di dire certe cose che non rispondono alla verità farebbe bene ad informarsi meglio su chi siamo e cosa facciamo. Ed è per questo motivo che ancora una volta, ma mi sa che probabilmente non sarà l’ultima,

 ci corre l’obbligo di smentire le notizie diffuse da Assoutenti per far capire ai cittadini, e non solo, come stanno veramente le cose.
Cittadinanzattiva, a differenza di altri, non ha mai condotto campagne elettorali a sostegno di alcun candidato, Sindaco o Presidente della Provincia che sia, mai assunto posizione politiche in favore dell’uno e o dell’altro schieramento, bensì è sempre stata molto attenta, e sicuramente sopra le parti, alle determinazioni assunte dalla politica e con essa dai suoi rappresentanti che hanno la responsabilità nei confronti dei cittadini che li hanno votati (ovviamente togliendo i casi di chi va a ricoprire ruoli di potere senza essere stati mai candidati e quindi senza avere avuto mai il piacere di ottenere un consenso popolare) di dover assumere delle decisioni per il bene della collettività.
Proprio per questo motivo Cittadinanzattiva è una libera associazione a totale servizio dei cittadini, senza etichetta partitica o politica, ovviamente costituita da uomini e donne che hanno le proprie idee e convinzioni politiche anche tra di loro molto diverse, che come singoli decidono liberamente di fare le proprie scelte politiche, ma ciò non toglie la passione di stare insieme per perseguire un obbiettivo comune che è quello della tutela dei diritti dei cittadini.
Pur avendo fatta un’ampia ricerca, non sono riuscito a trovare i comunicati stampa che legge il coordinatore di Assoutenti quando dice che il sottoscritto “appoggia la conduzione dell’azione amministrativa da parte del Sindaco Agnello, financo sul problema dei rifiuti…”. Come ho avuto modo di precisare, di ribadire e di affermare anche pubblicamente in tantissimi comunicati stampa, il sottoscritto non hai mai appoggiato la conduzione amministrativa del Sindaco Agnello, innanzitutto perché non ha nessun ruolo amministrativo per poterlo fare, anzi, semmai, proprio perché l’azione di opposizione esercitata dal centrodestra è stata fino ad oggi abbastanza fiacca, sebbene lo scrivente appartenga allo stesso schieramento politico del Sindaco, è stato, e lo è ancora, sicuramente molto critico in alcune decisioni assunte dallo stesso primo cittadino.
Capisco che per alcuni questo modo di fare può sembrare contorto e di difficile comprensione, forse perché costoro non hanno mai fatto parte di un partito, quale il Partito Democratico a cui io ed il Sindaco sicuramente ci onoriamo di appartenere, dove è possibile ritrovare insieme gente comune di tutte le estrazioni sociali, giovani e donne, artigiani e pensionati, anche con idee e sensibilità molto diverse tra loro, ma con un unico obbiettivo ossia cercare di fare del proprio meglio per contribuire a migliorare la vivibilità in questa città, anche sbagliando alcune volte, ma avendo il coraggio di assumere delle decisioni, decisioni anche importanti, che fino ad oggi sono mancate invece nello schieramento di centro-destra che governa la Provincia.
A proposito inoltre di strumentalizzazioni e di distrazioni, di cui il sottoscritto è stato accusato da Assoutenti in un recente comunicato stampa, chi scrive non ha mai dichiarato di “accusare Assoutenti di avere creato il problema dei rifiuti e non sapere come risolverlo”. Ancora una volta invito il responsabile di Assoutenti, Pippo Bruno, a cercare di diffondere notizie il più possibile ancorate alla verità!
Lo scrivente ha solamente affermato che questa battaglia dei rifiuti non appartiene per nulla a Cittadinanzattiva perché è stata condotta proprio da Assoutenti con proteste, ricorsi, denuncie, azioni legali, di cui oggi è possibile fare un perfetto resoconto dei risultati ottenuti.
Diverso è invece attribuire al sottoscritto di aver detto che il problema dei rifiuti è stato creato da Assoutenti.Tutti ormai sanno che la vera responsabilità dello sfacello a cui assistiamo è stata, e lo è ancora, di chi ha creato e tiene ancora in piedi gli ATO RIFIUTI, ossia dalla Regione Siciliana, che vedi caso è stata amministrata, negli anni delle “peggiori scelleratezze” proprio dal centro destra e lo è tutt’ora, ossia da quello schieramento che oggi appoggia il dott. Monaco alla Presidenza della Provincia.
Di una cosa però concordo con il responsabile di Assoutenti. Il popolo ha già capito come stanno veramente le cose e saprà sicuramente fare piazza pulita alle prossime elezioni, qualora ovviamente si presentasse l’occasione di averli candidati, di tutti coloro i quali hanno operato contro l’interesse reale dei cittadini, magari strumentalizzando la problematica dei rifiuti.
E poi, per finire (almeno spero) è assolutamente falsa la frase attribuita al sottoscritto che accusa (si dice) Assoutenti di non sapere risolvere il problema dei rifiuti. Anzi, siamo stati proprio noi per primi di Cittadinanzattiva ad auspicare che a ricoprire il ruolo di Presidente di Sicilia Ambiente vada un illustre esponente di Assoutenti, qual’è la Dott.ssa Ilaria Di Simone, proprio perché siamo veramente convinti che dopo le lunghe battaglie condotte da Assoutenti, si è talmente conoscitori della materia tale da poter contribuire a dare quella SVOLTA VERA, tanto auspicata, per risolvere il problema dei rifiuti in tutta la nostra provincia.
Devo dire però, che dalle informazioni che arrivano dalla stampa, rimarremo ancora una volta  delusi, perché la Dott.ssa Di Simone è stata nuovamente nominata Assessore dal Presidente della Provincia anzicchè avere affidato un incarico di più alto prestigio e responsabilità qual’ è appunto la presidenza di Sicilia Ambiente che, a quanto si legge sulla stampa, avrebbe trovato tutti d’accordo!
Concludo rilevando un’ulteriore inesattezza da parte del coordinatore di Assoutenti, Pippo Bruno, dove dice “…gli uomini di sinistra facciano quadrato attorno ad alcuni capisaldi dove si vota la prossima primavera a tra cui Enna” A me non risulta che l’Avv. Giampiero Cortese, Carlo Garofalo, ex Assoutenti ed il Segretario di Alternativa Democratica, Franco Ferragosto, siano “uomini di sinistra”, anzi propri questi ultimi due erano un tempo molto vicini ad Assoutenti.
Questi uomini avranno le loro buone ragioni per criticare l’operato dell’Amministrazione provinciale…oppure no..

 

 

Related posts