CNA PROMUOVE RICORSO AL TAR E AL PRESIDENTE DELLA REGIONE PER SBLOCCARE I CONTRIBUTI ARTIGIANI

Print Friendly, PDF & Email

La CNA ha deciso di promuovere due ricorsi, uno al Tar e uno al Presidente della Regione Siciliana in merito ai contributi per l’apprendistato annualità 2003. “E’ inammissibile che dopo anni ancora non si possa dare certezza alle imprese che dal 2003 vantano un credito nei confronti della Regione Siciliana – dichiara Giuseppe Greca, direttore della CNA – Abbiamo già fatto un ricorso amministrativo, ma visto che le ragioni delle imprese non vengono ascoltate, prima che scadano i termini abbiano deciso di ricorrere al TAR e al Presidente della Regione.” Nel 2003 le imprese artigiane che hanno assunto un apprendista sono state invitate a presentare istanza

 e richiesta di contributo entro il 15 dicembre. La regione dopo anni ha provveduto a indicare con apposito decreto le domande ritenute ammissibili. L’elenco pubblicato ordinava le imprese in base alla data di ricevimento delle istanze, senza prendere in considerazione la data di spedizione e danneggiando quindi tutte le imprese che hanno sede lontana da Palermo e che hanno ritenuto più comodo spedire le istanze per posta.

 Il 3 aprile veniva data la possibilità alle sole imprese la cui istanza fosse pervenuta il 15 dicembre di partecipare al bando per l’assegnazione del finanziamento dovuto, discriminando le imprese che entro quella data avevano provveduto a spedire le istanze arrivate poi presso l’Assessorato nei giorni successivi.

 “Questa scelta della Regione Siciliana ha danneggiato circa 250 imprese della nostra provincia – dichiara il Presidente della CNA, Tonino Palma – creando un danno per oltre 1 milione e mezzo di euro che in questo periodo sarebbero certamente una boccata di ossigeno per le nostre imprese messe in crisi dalla mancanza di liquidità. Abbiamo promosso un ricorso che oltre che amministrativo che è stato ignorato dalla Regione. Siamo convinti di aver ragione, e per questo prima che scadano i termini ci rivolgeremo al TAR e la Presidente della Regione.”

 “Invitiamo tutte le imprese che avrebbero dovuto beneficiare del contributo per il 2003 e che non hanno ricevuto le somme e non soltanto quelle che hanno firmato il precedente ricorso a contattare la nostra sede provinciale in via Emilia Romagna o a telefonare allo 0935/502260. 

 

Related posts