ENNA: IL CONSIGLIERE CONTINO CRITICA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE. “AI CITTADINI SPETTA PURE FAR RIPULIRE LE STRADE”

Print Friendly, PDF & Email

Dopo le tante tasse pagate con le massime tariffe per i cittadini ennesi c’è una nuova tassa, quella della pulizia delle strade dalle erbacce. Infatti, ormai, non si contano i condomini che hanno dovuto provvedere alla pulizia delle strade antistanti i palazzi pagando di tasca propria. Si possono citare i condomini di via Silvia che hanno provveduto alla pulizia della via Silvia stessa,  e le scalinate che la collegano alla via Plebiscito e alla via Risorgimento. Ma anche i condomini della coop. Giunone che hanno provveduto a ripulire la via Veneto. Oltre a rendere impraticabili i marciapiede l’erba in eccesso diventa tanta ideale per insetti e animali veicoli di pericolose infezioni.

 Finora a salvarsi sono state solo le famiglie che hanno la fortuna di abitare lungo il tragitto di qualche processione, dove si riesce ancora a garantire un minimo di pulizia.
Mi chiedo come possa un’Amministrazione comunale, che ha chiuso il bilancio 2008 con un avanzo di 2 milioni di euro e che per il bilancio 2009 ha ricevuto un contributo straordinario di 7 milioni di euro, non essere capace di assicurare i servizi minimi di pulizia ai propri cittadini. L’Amministrazione invece di occuparsi delle opere faraoniche, che chissà quando e se vedranno la luce, dovrebbe cercare di essere più concreta e rispondere alle reali ed essenziali necessità di una città che pare abbandonata a se stessa. 

Related posts