AIDONE: IL SINDACO GANGI. “SETTEMBRE DI LAVORO PER IL RIENTRO DELLA VENERE”

Print Friendly, PDF & Email

La prima di una lunga serie di incontri operativi-organizzativi in vista del grande evento che porterà Aidone al centro dell’attenzione mondiale. E’ quella che ha promosso e convocato il sindaco di Aidone Filippo Gangi, per la prima decade di settembre per avviare e coordinare i rapporti di collaborazione e sinergia tra tutti i soggetti pubblici e non, interessati, in vista del ritorno alla sua casa originaria, ovvero al Comune di Aidone, della Venere di Morgantina dal Paul Getty museum, previsto per la fine del 2010. La riunione, promossa insieme al Presidente della Provincia regionale di Enna Giuseppe Monaco, sarà un importante momento di avvicinamento all’attesissimo evento, nell’ambito 

 del percorso condiviso dal Comune di Aidone e dalla Provincia regionale di Enna ed attuato  in coordinamento costante con il Ministro ai Beni Culturali Bondi, con il presidente della Regione Sicilia Lombardo, gli Assessori regionali ai Beni Culturali e al Turismo on.li Lino Leanza e  Nino Strano e con la Sovrintendente ai Beni CC. AA. dott.ssa Beatrice Basile. Saranno  presenti , oltre che ai rappresentanti delle Istituzioni costituenti il tavolo, i sen. Enzo Bianco e Vladimiro Crisafulli, l’on.le Ugo Grimaldi ed i deputati regionali Paolo Colianni, Elio Galvagno, Edoardo Leanza e Salvatore Termine. Negli stessi giorni sarà convocato il tavolo permanente cittadino costituito dalle  Associazioni e dalle Organizzazioni imprenditoriali e sociali. A sua volta, il Presidente del Consiglio Comunale di Aidone Pino Di Franco ha previsto, prima della conclusione di Settembre, la celebrazione di un Consiglio comunale dedicato esclusivamente all’entusiasmante e delicato tema. “Abbiamo voluto promuovere questo tavolo permanente di coordinamento perché vogliamo arrivare alla data del rientro della Venere coscienti di aver fatto, tutto quanto sia nelle nostre possibilità, in modo che l’organizzazione sia perfetta – ha detto il sindaco di Aidone Filippo Gangi – per la fine del 2010 manca ancora oltre un anno, e a prima vista può sembrare che ci sia tanto tempo a disposizione. Ma per un evento di tale portata che richiamerà ad Aidone in particolare ma in generale in provincia di Enna, milioni di visitatori di tutto il mondo, gli aspetti organizzativi da curare nei minimi particolari sono molteplici e se non si crea una cabina di regia si può correre il rischio che si possa essere una dispersione di risorse sia economiche che umane. Quindi ci è sembrato logico iniziare sin da subito nell’individuazione sia dei punti di forza che di debolezza che caratterizzeranno l’evento. Ma siamo sicuri che tutte le istituzioni coinvolte, daranno il massimo della disponibilità per la piena riuscita dell’evento”.

Related posts