VALGUARNERA: PRECISAZIONI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE CARMELO AUZZINO SU BILANCIO 2009

Print Friendly, PDF & Email

Mi dispiace far notare ai cittadini la pochezza di questa Amministrazione Comunale che negli ultimi giorni ha cercato di comunicare ai Valguarneresi tramite volantini e articoli di stampa, notizie false, inesatte e tendenziose, nascondendo le loro difficoltà e scaricando ad altri le loro responsabilità. Premesso che le accuse del Vice Sindaco Maugeri rivolte alla mia persona, relativamente alla venuta del commissario ad acta, è stato chiesto e voluto fortemente dall’Amministrazione in quanto pensavano che la venuta del commissario avrebbe causato lo scioglimento del consiglio comunale. Tutto ciò è rimasto solo un forte desiderio della Giunta Municipale ,in quanto, il C.C.

 era già stato convocato precedentemente per la discussione ed approvazione del bilancio 2009. Devo ricordare agli autori di questi volantini e dichiarazioni false, che tutti gli atti trasmessi a questa Presidenza del C.C. relativamente al bilancio 2009 erano incompleti di allegati e pareri, e che nessuna colpa può essere attribuita a questo Consiglio comunale.
Inoltre, in relazione alla divulgazione della notizia che il sottoscritto ha permesso con un “Colpo di mano” di approvare il bilancio 2009 è nettamente falsa ed inesatta, in quanto il bilancio de quo, è stato discusso ed approvato nella sua interezza da tutto il Consiglio Comunale compreso i consiglieri sostenitori della politica del Sindaco. Questo dato fa emergere che nessun “Colpo di Mano” è stato consumato e che i lavori da me diretti sono stati sempre svolti con trasparenza, legittimità e nell’interesse solo ed esclusivamente della cittadinanza. Quindi l’accusa che mi viene rivolta deve ritornare al mittente perchè non rispecchia la verità dei fatti. Consiglio ed invito al Sindaco ed ai suoi assessori, che si avviano verso il suo canto del cigno, tra l’altro in maniera scomposta, divulgando articoli e volantini falsi, di cattivo gusto e di scarso profilo politico, di fare una serena ed attenta riflessione sugli errori commessi, di essere più presenti ai problemi sociali di tutta la cittadinanza, e di porre in essere quei mezzi necessari per sopperire alle difficoltà ed alle problematiche della collettività per chiudere dignitosamente questo mandato elettorale.

IL PRESIDENTE DEL C.C.
Carmelo Auzzino

Related posts