SEMINARIO INTERNAZIONALE ALLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA ALETEIA DI ENNA

Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 28 e sabato 29 agosto presso la scuola di specializzazione in Psicoterapia Aleteia di Enna fondata e diretta dal professore Tullio Scrimali, Docente di Psicologia Clinica presso l’Università Kore di Enna, si è svolto un importante seminario scientifico sul trattamento integrato del diabete. Ospite della due giorni di lavoro il professore polacco Andrzej Kokoszka della Facoltà di Medicina della Università di Varsavia. Il workshop ha costituito un importante momento della lunga collaborazione istituta da anni tra le equipe del professore Kokoszka e del professore Scrimali, il quale, presso il Centro Clinico Aleteia di Enna    (www.centroclinicoaleteia.it )

  ha sviluppato ed applica con successo il trattamento delle componenti psicologiche connesse alla malattia diabetica.  Al seminario, hanno partecipato medici e psicologi provenienti da tutta la Sicilia che si sono rivelati molto soddisfatti delle nozioni apprese. Il workshop è stato organizzato dal  professore Tullio Scrimali, che ha voluto approfondire una tematica importante nell’ambito della Medicina e della Psicologia contemporanee concernente il trattamento integrato del diabete mellito, una temibile patologia che spesso non si riesce a trattare adeguatamente a causa dei problemi psicologici del paziente. Il professore Kokoszka si occupa di questa problematica da anni ed ha avviato in Polonia un progetto finanziato dal Ministero della Sanità per applicare nuovi protocolli integrati nel trattamento del diabete. Il professore Tullio Scrimali, che collabora stabilmente con l’Istituto di Clinica Psichiatrica dell’Università di Varsavia, ha diretto il workshop attuando anche la traduzione simultanea dall’inglese e moderando poi la discussione che è stata molto attiva e vivace per l’interesse stimolato nei partecipanti dalle interessanti nuove nozioni proposte dall’oratore. Attraverso un lungo lavoro di ricerca, il professore  Kokoszka, ha individuato quattro possibili atteggiamenti del paziente diabetico nei confronti della malattia e della terapia. Di questi solo uno è positivo e aiuta nel trattamento gli altri tre purtroppo molto diffusi, ostacolano invece una condotta positiva, caratterizzata da uno stile di vita a da una alimentazione adeguati. Il professore Kokoska ha sviluppato un questionario il cui uso è stato insegnato ai partecipanti e somministrato ai pazienti diabetici, consente di individuare quelle caratteristiche psicologiche che se presenti nel paziente, potrebbero ostacolare il trattamento. Il questo caso, si dovrà attuare un trattamento anche psicoterapico da affiancare a quello farmacologico. Infatti spesso il paziente è ansioso o depresso e questo ostacola un buon compenso della glicemia. Il seminario multimediale ed interattivo è stato particolarmente stimolante, anche grazie alla proiezione di un filmato dimostrativo realizzato con la partecipazione di alcuni importanti attori del teatro di Varsavia che hanno simulato diverse condizioni cliniche.

Related posts