UNDICI RAGAZZI DELL’ASSOCIAZIONE GIOSEF DI ENNA SI CONFRONTANO IN GERMANIA

Print Friendly, PDF & Email

Immersi nella natura della foresta bavarese a stretto contatto con la flora e la fauna locale, ospitati da strutture all’avanguardia e coinvolti in attività ludico-ricreative ben pianificate dalla delegazione tedesca, 11 ragazzi del circolo Giosef di Enna hanno preso parte ad uno scambio interculturale di 8 giorni a Waldmuenchen (Germania) con altre 3 delegazioni europee (tedesca, ungherese e inglese) trattando tematiche di rispetto e conservazione ambientale. Il progetto denominato “Eagle Eyes” rientra nell’azione, 1.1 del programma europeo Gioventù in Azione, che si propone di abbattere le frontiere che si frappongono tra le varie culture, creando una

 convivenza interculturale tra i gruppi partecipanti. Il gruppo italiano composto da Marco Failla, Sergio Pappalardo, Valentina Rizzo, Enrico Battaglia, Laura Bonasera, Luana Licata,Giusy Bugio, Davide Di Marco, Salvo Roccella, Giuseppe Farina è rientrato venerdì scorso. A coordinare lo scambio, Lino Chiusa, –

leader della spedizione italiana: “E’ stata un’esperienza coinvolgente ed entusiasmante sotto tutti i punti di vista. Un gruppo, quello italiano, che ha trovato da subito l’intesa e l’armonia con gli altri partecipanti e con le attività previste”.  “Le più significative – spiega Luana Licata – sono state  quelle dei workshop sullo sviluppo sostenibile e l’ecoturismo tenuti in maniera alternativa e interessante: passeggiando su un fiume attaccati ad una corda piuttosto che in laboratorio analisi per osservare i microrganismi dei laghi, solo per fare un esempio. Poi, gli indimenticabili e divertentissimi momenti di apprendimento interculturale, come la cena con i prodotti tipici tra canti e danze della tradizione, ci hanno fatto scoprire identità nuove, a volte eliminare anche pregiudizi ”. Con questo progetto, l’estate di scambi interculturali Giosef, fatta di ben 4 progetti, si è chiuso.

Related posts