ENNA: CONSIGLIERE MALFITANO. “PERCHE’ BLOCCARE € 402.663,30 DELLO SCARNO BILANCIO PROVINCIALE?”

Print Friendly, PDF & Email

La ripresa dei lavori del consiglio provinciale, convocato in seduta urgente, per venerdì 11 settembre, e rinviato al giorno successivo, per mancanza del numero legale, ha evidenziato ancora una volta, magari ce ne fosse stato il bisogno, la mancanza di chiarezza e di trasparenza da parte dell’attuale A.P. Difatti, in merito alla variazione al bilancio di previsione 2009 posto all’Od.G., dove l’A.P., nella persona dell’Assessore provinciale D.ssa Ilaria De Simone, proponeva di impegnare ben € 402.663,30 del proprio bilancio per la liquidazione dei Diritti Tecnici dei Dipendenti del V Settore, da incaricare,+ per la fase progettuale sulla viabilità provinciale, ho dovuto dare il meglio

 di me per mettere in evidenza, purtroppo senza successo, quattro aspetti fondamentali, ovvero:
1) Perché convocare in maniera urgente il C.P., quando lo stesso Presidente Monaco dichiarava, a mezzo stampa, che le opportune procedure dovevano essere attivate entro il 30 ottobre?
2) Come era possibile votare una variazione al bilancio e, di conseguenza, impegnare una somma non indifferente del proprio bilancio, senza avere l’opportunità di esaminare eventuali tabelle che, opportunamente allegate alla proposta di deliberazione, avrebbero dovuto chiarire, in maniera esemplificativa, la ripartizione degli incentivi per i tecnici della provincia in funzione: della descrizione dei lavori, dei rispettivi importi dei lavori stessi, del calcolo del complessivo lordo degli incentivi  e, infine, il calcolo della percentuale dell’incentivo da assegnare, in base al livello della progettazione raggiunto?
3) Perché impegnare la somma di € 402.663,30, riguardo ad un bilancio per molti versi “ingessato”, anziché riservarsi la stessa per altri possibili tipi di investimento futuro, probabilmente più urgenti, per le numerose necessità della nostra provincia?
4) Di contro, perché non provvedere alla liquidazione degli stessi incentivi previsti per i Tecnici dell’Ente, immediatamente dopo l’avvenuto finanziamento degli stessi progetti?
Una cosa è chiara: da ieri sera, l’Ente Provincia, non può più contare, per lo sviluppo del nostro territorio, su circa un miliardo delle vecchie lire, impegnati, preventivamente, fatto rarissimo da riscontrare nell’operato delle varie Amministrazioni Pubbliche del territorio nazionale, per la liquidazione degli incentivi dei tecnici dell’Ente!!!
Di solito, la maggior parte delle amministrazioni affidano tranquillamente gli incarichi di progettazione ai propri tecnici e, solo successivamente all’avvenuto finanziamento, attivano le procedure di liquidazione degli stessi.
Perché l’A.P., nella persona dell’Assessore De Simone, ha voluto bloccare già “a monte” la somma per gli incentivi dei propri tecnici?
Forse perché parte del bilancio del V Settore Viabilità della provincia dovrà servire per pagare prestazioni professionali di soggetti esterni all’amministrazione?
A gettare ombre in tal senso è lo stesso Presidente Monaco quando, a mezzo stampa, afferma: “…Nei prossimi giorni porteremo in consiglio una variazione di bilancio per la progettazione delle opere delle quali si occuperà quasi esclusivamente il nostro ufficio tecnico”.

Related posts