“INSIEME PER COMUNICARE”. CONGRESSO DELLA UILCOM PER LE PROVINCE DI ENNA E CALTANISSETTA

Print Friendly, PDF & Email

E’ una federazione forte e capace di guardare al futuro della comunicazione e delle telecomunicazioni. E’ la UilCom di Caltanissetta e Enna delineata dal terzo congresso territoriale che si è concluso con la conferma di Sergio Profeta, dipendente della Telecom Italia di Caltanissetta, nel ruolo di segretario generale e dell’elezione a segretario organizzativo di Angelo Letizia. L’appuntamento congressuale si è svolto presso l’Hotel San Michele di Caltanissetta, alla presenza di Giuseppe Tumminia, segretario regionale e della componente della segreteria Uil nissena, Giusy Strazzeri. Il congresso, inoltre, ha eletto quali segretari provinciali Gaetano Tamburella di Enna, Clementina Rosano,

 Anna Rosa Vizzini di Caltanissetta. Faranno parte del direttivo Laura Anzelmo, Marco Campanile (Enna), Paolo Chiarello, Ida Costa, Valentina Di Rocco, Salvatore Fiandaca, Francesco Finocchiaro (Enna), Fabio Garofano, Vincenzo Letizia, Maria Angela Nicotra, Valentina Pistis, Salvatore Sangiorgio, Calogero Schembri, Salvatore Tulumello e Gaetano Vaccaro. Revisori dei conti: Giorgio Fabio Russo, Cristina Maria Vaccaro, Brunella Speciale. Tesoriere Antonio Di Marca. Delegati al congresso regionale Sergio Profeta, Angelo Letizia e Salvatore Tulumello, mentre delegato al congresso provinciale UIL Sergio Profeta. “Insieme per Comunicare” è stato il tema congressuale: “una sfida quella che ha di fronte il sindacato –ha osservato Profeta- che deve vincere perchè è chiaro che senza la comunicazione non ci sarà sviluppo in Siclia e in particolare a Enna e Caltanissetta”. Profeta si è poi soffermato sul futuro della UilCom che “dipenderà molto dalla capacità che esso saprà dimostrare nell’adattarsi ai cambiamenti in atto”. “Il congresso rappresenta –ha detto- un’utile occasione affinché nella provincia di Caltanissetta ed Enna si analizzino i nuovi scenari del mondo del lavoro riferiti alla comunicazione, essendo un settore con costanti mutamenti sia sotto l’aspetto societario che di prodotto, sia organizzativo che tecnologico. Alla Telecom si sono registrati cambiamenti profondi e repentini che hanno inciso sugli scenari societari e che continuano a garantire ancora, nella nostra provincia, un buon grado di occupazione”. Quindi, Profeta ha evidenziato “il forte impegno della UilCom per lo sviluppo a Caltanissetta di società del gruppo Telecom, come ad esempio Telecontact, che occupa circa 500 lavoratori usciti dal precariato”.

Pietro Lisacchi

Related posts