CONCLUSO ALL’UNIVERSITA’ KORE L’INCONTRO DEDICATO ALLA GIORNATA MONDIALE DELL’ALIMENTAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Nella Giornata mondiale dell’Alimentazione è stata convocata dal Prefetto di Enna, Giuliana Perrotta, una riunione straordinaria della Conferenza Permanente aperta alla partecipazione dei Sindaci, dei Dirigenti Scolastici,degli Enti Pubblici , delle Banche, delle Associazioni di categoria, dei Clubs- service di tutta la provincia. La Conferenza si è svolta presso l’Auditorium dell’Università Kore di Enna dove, dopo i saluti del Presidente della Provincia Giuseppe Monaco, del Sindaco del Comune Capoluogo Rino Agnello, del presidente Cataldo Salerno e del rettore Salvo Andò dell’Università di Enna , sono stati proiettati alcuni spot della FAO sul problema delle carenze alimentari nei paesi in via di sviluppo e sulle strategie di intervento. Inoltre sono state svolte alcune relazioni di approfondimento da parte di qualificati esperti: Gabriella Vindigni docente di sociologia rurale; Domenico Spampinato

  docente di politica economica; Filadelfio Basile docente di politica agraria;  Filippo Paterniti docente di legislazione alimentare; Gerardo Diana presidente regionale Confagricoltura e Alain Cusimano dirigente presso la  CEE.
   La Conferenza non è stata solo una occasione di riflessione e di approfondimento sulle cause degli attuali squilibri internazionali e sulle carenze alimentari di intere regioni, ma soprattutto è stato un momento di coinvolgimento e di cooperazione di tutta la comunità per un’azione unitaria di solidarietà diretta a favore dei popoli in via di sviluppo, fornendo loro gli strumenti necessari per aumentare la quantità e la varietà del cibo prodotto, secondo “i progetti per l’agricoltura” della FAO che possono essere sostenuti con un costo unitario per ciascun progetto che va da 7.500 a 1000 dollari.
In particolare il Prefetto ha proposto a tutti i numerosi partecipanti alla Conferenza di finanziare uno di tali progetti nello Zambia dove è presente una associazione composta da missionari civili e religiosi di Enna che potrà seguire e riferire periodicamente sull’andamento del progetto in una sorta di “adozione a distanza” di quella comunità da accompagnare nel processo di affrancamento dalla fame e dall’indigenza .
   La proposta accolta dalla conferenza è stata quella di avviare una raccolta di fondi presso tutti gli uffici dello Stato, degli Enti Locali, delle scuole, presso le associazioni, le banche , i clubs-service, presso le parrocchie per il  progetto per l’agricoltura che sarà chiamato “ dal sud d’Italia al sud del mondo” .
   “Che da una piccola provincia dell’entroterra siciliano a prevalente vocazione agricola, afflitta da tanti problemi economici e da tante contraddizioni, aggravate dalla crisi globale, parta una iniziativa come questa è una dimostrazione di generosità e altruismo e soprattutto un grande segnale di speranza ” ha sottolineato il Prefetto.
  Contemporaneamente alla raccolta dei fondi, la Prefettura e l’Ufficio scolastico provinciale si faranno promotori , grazie al sostegno economico offerto dal Comune di Enna, dalla provincia e dall’Associazione Industriali, di un concorso   rivolto a tutti gli studenti della provincia, perché concorrano  al progetto attraverso l’elaborazione di  manifesti, di  spot, di testi narrativi, poetici o multimediali che saranno selezionati da una commissione e  premiati nel corso della manifestazione di consegna dei fondi raccolti all’Associazione che realizzerà il progetto.

Related posts