PARTONO I PROGETTI PER LA VENERE DI MORGANTINA AD AIDONE

Print Friendly, PDF & Email

ENNA – Entro fine anno saranno predisposti i progetti per la messa in sicurezza del sito scelto per l’esposizione della Venere di Morgantina, per una migliore fruibilità della viabilità e per la promozione dell’evento. Sono le risultanze del tavolo tecnico presieduta dall’assessore regionale al Turismo, Nino Strano, svoltasi all’università Kore di Enna, per il coordinamento delle attività relative al rientro del prestigioso reperto in Sicilia. “E’ stata una riunione produttiva – ha detto Strano – si vedono i primi risultati del coordinamento tra le diverse istituzioni. Per l’allocazione della Venere, sovrintendenza e facoltà di Ingegneria collaboreranno per la predisposizione del progetto,

che valuteremo se sarà finanziato da Arcus, dal Cipe o con fondi regionali. Il piano trasporti per il potenziamento della viabilità nascerà da una sinergia tra Anas, la stessa facoltà e la provincia regionale. Gli arredi urbani per l’ambiente esterno al sito e i mezzi di trasporto, come navette e simili, saranno finanziati con i fondi comunitari di cui dispone l’assessorato al Turismo, cosi come con le misure del Fesr, per le quali abbiamo appena emanato le direttive, potranno essere migliorate e ampliate le strutture alberghiero-ricettive”.
“Per quanto riguarda invece la promozione dell’evento – ha concluso Strano – la Regione predisporrà un piano di promozione e una serie di eventi, il primo dei quali sarà l’esposizione il 12 dicembre al museo di Aidone degli acroliti di Morgantina, che presenteremo nelle prossime borse internazionali del turismo”.
Alla riunione, oltre al rettore Salvo Andò, erano presenti il sovrintendente dei Beni culturali, il questore, il presidente della provincia, i primi cittadini di Enna, Piazza Armerina e Aidone, la deputazione della provincia di Enna, i vertici di Civita, e docenti e studiosi del settore.

Vito Orlando

Related posts