ENNA: L’ASSOCIAZIONE “FUORI DAL CORO” ORGANIZZA A SALA CERERE INCONTRO SULLE STRAGI. PRESENTE SALVATORE BORSELLINO, GIOACCHINO GENCHI E MARCELLO IMMORDINO

Print Friendly, PDF & Email

L’associazione promotrice  è Fuori Dal Coro è una giovane associazione antimafia e antiracket volutamente  aconfessionale e apartitica costituitasi il 27 luglio del 2009 a Enna. Il raggio d’azione è prevalentemente nella provincia ennesse. Gli scopi dell’associazione sono: prestare asistenza e solidarietà a soggetti danneggiati da attività estorsive; promuovere campagne educative e di diffusione della cultura della Legalità; collaborazione con le forze dell’ordine,ferme le specifiche competenze di queste ultime, nell’individuazione dei fattori sociali di radicamento e sviluppo dei suddetti fenomeni criminali e delle strategie sul piano economico e produttivo per contrastarne i rischi;

 promuovere la costituzione e la vigilanza di un osservatorio nel settore della legalità, dei servizi sociali, della cultura, delll’ambiente del turismo, della salute e del a lavoro; sensibilizzare l’opinione pubblica su problemi relativi a tali settori; promuovere l’attività di sensibilizzazione delle vittime al ricorso alla denuncia degli autori dei reati; promuovere forme concrete di solidarietà verso vittime della mafia in particolar modo vittime dell’usura; costituirsi parte civile nei processi che
riguardano il racket, l’usura, la devastazione ambientale, delitti di
mafia o relativi e comportamenti che mettono in pericolo la crescita
democratica della società; promuovere la ricerca di posti di lavoro
senza raccomandazione, solo per meritocrazia; contribuire, organizzare
e dirigere le iniziative necessarie per diffondere cultura, assicurare
sviluppo del commercio, del turismo, dell’artigianato,
dell’agricoltura, dell’imprenditoria, nel rispetto della legalità e
salvaguardia dell’ambiente; promuovere lo studio e il controllo della
veridicità dei fatti  storici.E’ in progettazione uno sportello on-
line, dove la persona potrà denunciare sopraffazioni o abusi e ricevere
assistenza. Inoltre è in fase di costruzione il sito e il giornale on-
line.
L’associazione ha organizzato per l’1 dicembre in sala Cerere a
Enna alle 18.00 un dibattito ” E’ ora di fare i conti con la storia;
con le verità distorte non si può costruire futuro”, il dibattitto avrà
come protagonisti: Salvatore Borsellino, Gioacchino Genchi, Marcello Immordino, Armando Sorrentino e come moderatore il giornalista Giuseppe Lo Bianco. Il tema verterà dalle stragi degli anni ’80 sino alla strage di via D’Amelio e le attuali scoperte sulle trattive dello stato con la mafia e le rivendicazioni per sapere la verità del comitato dell’agende rosse.

Related posts