IL CAPOGRUPPO DELL’UDC FRANCESCO COMITO CHIEDE LA RIATTIVAZIONE DEL DOPPIO SENSO IN VIALE DIAZ

Print Friendly, PDF & Email

“Caro Assessore alla viabilità, Le scrivo per la situazione che si è venuta a creare con il SENSO UNICO che attraversa il VIALE DIAZ e la VIA IV NOVEMBRE. Le aspettative e gli obiettivi di questo senso unico sono diversi da quelli auspicati, anche perché si registra un ritardo nella verifica e modifica di un sistema viario che sempre più sta accrescendo un disagio, ai commercianti, ai residenti della zona monte, della città. C’è da chiedersi, prima di aver posto in essere questo senso unico, se è stata effettuata un’apposita analisi sui flussi e sulle traiettorie corrispondenti, con le conseguenze logiche e degli obiettivi da raggiungere. Questo piano traffico, a prescindere che è un piano parziale

  e non generale ed organico al sistema viario, doveva dare una viabilità migliore, un intervento di riqualificazione della zona. Aspetti che non sono presenti e che non stanno producendo le ricadute necessarie auspicate per la città; anzi stanno aggravando una crisi economica dei commercianti, già presente che rischia di accentuarsi. Non mi sento di condividere l’ostinazione di mantenere un sistema viario che sta provocando più disagi che vantaggi, più problemi che soluzioni alla città.
E’ indubbio che questo senso unico, che a distanza di mesi è stato oggetto numerose modifiche, non ha risolto le problematiche del piano traffico. Inoltre con l’approssimarsi dell’inverno le difficoltà si  accentueranno in quanto eventuali gelate del cavalcavia o problemi vari possono limitare il transito nel senso unico. Tutto ciò può comportare il rischio di blocco della circolazione in detta zona. Ritengo che sia utile rivedere il piano traffico attuale e ripristinare il sistema viario precedente”.

Related posts