IMPORTANTE MISSIONE DEL SINDACO DI AIDONE FILIPPO GANGI ALLA DODICESIMA EDIZIONE DELLA BORSA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO DI PAESTUM

Print Friendly, PDF & Email

Un’uscita molto importante quella di Piazza Armerina e Aidone-Morgantina, insieme alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum, in provincia di Salerno, svoltasi dal 19 al 22 Novembre. La Borsa Del turismo Archeologico di Paestum è l’unico salone espositivo al mondo dedicato al patrimonio archeologico. Per dare una idea di cosa stiamo parlano nel 2008 sono stati oltre 10 mila le persone che hanno visitato i circa 17 mila metri quadrati su cui si estende l’area espositiva, con oltre 200 espositori tra soggetti pubblici e privati e con circa 250 giornalisti di settore accreditati provenienti da tutto il mondo. La sintonia tra le due città archeologiche

  che possiedono due patrimoni inestimabili è molto proficua e opportuna, in quanto le due realtà si integrano a vicenda, risultando complementari in un progetto integrato di promozione turistica dei due siti archeologici Morgantina di Aidone e la villa Romana del Casale di Piazza Armerina che ad una distanza di poco più di dieci chilometri uno dall’altro danno la possibilità di poter ammirare autentiche e uniche preziosità. Questo è stato il messaggio veicolato nella conferenza stampa di giovedì 19, alla presenza dei sindaci di Piazza Armerina, Carmelo Nigrelli, di Aidone, Filippo Gangi, della Sovrintendente, Beatrice Basile, della direttrice della Villa Romana del Casale, Costanza Lentini, l’Alto commissario per la Villa Romana del Casale Vittorio Sgarbi. Quest’ultimo, da par suo, ha insistito sul concetto di complementarità tra le due ricchezze, fruibili con soluzioni meditate, riguardo all’opportunità del biglietto cumulativo. Durante l’affollata conferenza stampa sono state ricordate le date imminenti molto significative quali l’inaugurazione ed esposizione degli “acroliti”, evento già fissato per il 12 e 13 Dicembre, l’inaugurazione ed esposizione degli “argenti ellenistici”, nella primavera del 2010, il rientro della “Venere di Morgantina”, all’inizio del 2011, che “rischia” di coincidere con la riapertura, a restauro completato, della “Villa Romana del Casale”, con un effetto di apoteosi unica. “I due eventi non sono affatto in contrasto – afferma il sindaco di Aidone Filippo Gangi – anzi si integrano perfettamente e se programmati adeguatamente potranno fare da traino uno con l’altro. Il sito della Villa Romana del Casale già di suo ogni anno attira diverse centinaia di migliaia di visitatori, quindi potrà essere già da se un importante potenziale bacino d’utenza per Morgantina e per la Venere quando ritornerà ad Aidone. Di contro i tantissimi visitatori che si prevede potranno arrivare ad Aidone, avranno anche l’opportunità di visitare a poco più di chilometri quella bellezza unica che è la villa Romana del Casale che l’Unesco ha dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità. Con il sindaco di Piazza Armerina Carmelo Nigrelli, in tal senso c’è una forte intesa e quindi siamo convinti che questo progetto integrato potrà essere portato a compimento”.

Related posts