TUTTI INVITATI TRANNE UNO…IL DIRETTORE GENERALE BALDARI?!

Print Friendly, PDF & Email

Esprimo enorme soddisfazione nell’apprendere la convocazione della Prefettura per il giorno  10 dicembre p.v., avente per oggetto: “Ricognizione sullo stato dell’edilizia scolastica provinciale”. Non ho mai avuto dubbi sul fatto che, al primo controllo serio sulla situazione degli edifici scolastici provinciali, si sarebbero fatte certe “scoperte”! In fondo  in fondo, tutti noi, probabilmente, abbiamo sempre saputo una profonda verità: l’unico modo per continuare a lavorare era far finta di niente! Ma adesso, tutti quelli che ora sanno??? Che faranno? Che succederà? L’incontro di giorno 10 dicembre rivelerà a tutti noi, che adesso sappiamo e, a tutti coloro, che continuano a lavorare,

  facendo finta di niente, se la nostra speranza di fruire, presto, di scuole sicure e funzionali potrà ancora essere alimentata e supportata da decisioni e scelte concrete e coraggiose oppure dovrà, di fatto, essere completamente abbandonata.
Ma parlare di sicurezza scolastica, a mio modesto avviso, vuol dire, certamente, analizzare l’aspetto specificamente strutturale ma, contestualmente, anche igienico-sanitario degli stessi edifici scolastici.
A tal proposito, auspico che l’invito della convocazione di giorno 10 dicembre p.v., venga esteso anche al Sig. Direttore Generale dell’Asp 4 di Enna, Dott. Nicola Baldari.
La Sua presenza diventa fondamentale per assumere pubblicamente anche degli impegni precisi in merito alle garanzie sulle condizioni igienico-sanitarie delle scuole, di ogni ordine e grado, della nostra provincia.
A tal fine, mi corre l’obbligo denunciare la situazione drammatica di parecchi servizi igienici di numerose nostre scuole, prive di sapone e persino della stessa carta igienica.
A tutto ciò, bisogna, certamente evidenziare,  la situazione, inaccettabile in un momento di pandemia come quello attuale, di sovraffollamento delle stesse aule, il quale sottopone la popolazione studentesca e, di conseguenza, gli stessi cittadini dell’intero territorio provinciale, ad elevatissimo rischio di contagio.
Se è vero che la responsabilità di tutto ciò sia da addebitarsi alla troppa “leggerezza” degli stessi Dirigenti scolastici, è pur vero, carissimo Dott. Baldari, che Lei è il Gestore e il Garante della domanda di salute nella nostra provincia. A mio avviso, è compito Suo specifico, attivarsi, attraverso l’Ufficio Igiene dell’Asp, per evidenziare ed eliminare tutte quelle situazioni igienico-sanitarie a rischio.
Fiducioso nell’esito delle azioni appena descritte, continuerò a lottare con ogni energia e a vigilare instancabilmente in tal senso, consapevole del sostegno, mai venuto meno, dell’On. Ugo Grimaldi e della Sua corrente politica, alla quale mi onoro di appartenere, ma cosa più importante, dell’appoggio enorme dell’infinita schiera di studenti, famiglie ed operatori scolastici, tutti loro sì protagonisti principali di questa “buona battaglia”.
SARA’ DIFFICILE MA, TUTTI INSIEME, CE LA FAREMO!!!

Related posts