COMUNE DI ENNA: IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PAOLO GARGAGLIONE ESPRIME SODDISFAZIONE PER CONSIGLI COMUNALI DI SABATO E DOMENICA

Print Friendly, PDF & Email

Sono estremamente soddisfatto di come si sono svolti i lavori di questa due giorni di consiglio comunale, durante i quali sono stati esitati due atti molto importanti per la Città. Mi preme ringraziare pubblicamente tutte le forze politiche consiliari, i dirigenti dell’Ente, il personale dell’ufficio di Presidenza ed il collegio dei Revisori del Conto per il  grande senso di responsabilità dimostrato. Nella giornata di sabato è stata approvata all’unanimità l’integrazione  della documentazione che istituisce nella nostra Città un unico centro commerciale naturale denominato “I Putiara”, alla fine dopo tante discussioni e fibrillazioni il buon senso dei commercianti ha prevalso. Mentre domenica mattina è andata all’esame

 dell’aula la proposta delle variazioni di bilancio che dopo un proficuo ed approfondito dibattito è stata  approvata a maggioranza.
È stata una lotta contro il tempo, perché la proposta originaria già esitata dalla commissione bilancio è stata radicalmente rivista alla luce della  sentenza notificata agli uffici del Comune nella tarda mattinata di venerdì 20 u.s., che svincola 2.500.000,00 di euro  precedentemente pignorati dal Credito Siciliano per la vicenda ATO rifiuti.
Una manovra che da risposte concrete alle  esigenze della nostra comunità, in ordine di priorità gli interventi più significativi riguardano l’edilizia scolastica con oltre € 600.000,00, la viabilità interna ed esterna con circa € 800.000,00, la manutenzione del patrimonio comunale con oltre  € 300.000,00, l’arredo urbano, il verde pubblico e le manifestazioni culturali che copriranno il periodo che va da Natale a Pasqua.
Una particolare attenzione l’abbiamo voluto rivolgere al mondo dello sport, stanziando € 200.000,00 si tratta di  un segnale di riconoscimento a tutte le società sportive che tra mille difficoltà e senza ricevere da diversi anni un solo centesimo dal Comune hanno continuato a svolgere le proprie attività agonistiche, assolvendo tra l’altro ad una funzione sociale fondamentale.
Per la prima volta nella storia del Comune di Enna si attiverà con una cifra considerevole pari ad € 150.000,00 il cosiddetto prestito d’onore una misura a sostegno di nuove iniziative commerciali ed artigianali. 
In tema di solidarietà sociale si darà la possibilità ad oltre cento soggetti di poter usufruire dell’avvio lavorativo, una misura che da dignità alle fasce più indigenti della nostra Città, infatti in cambio di una prestazione offerta verrà corrisposto un   compenso di circa € 400,00.
Inoltre sono state recepite molte indicazioni fatte dalle commissioni consiliari, come ad esempio la predisposizione di un piano di evacuazione e le risorse necessarie per la toponomastica. 
Per queste ragioni ritengo che si tratta di un’ottima manovra che qualifica l’azione politico-amministrativa della Giunta e dell’intero Consiglio Comunale. 

Related posts