PROVINCIA ENNA: ALLORO SU VARIAZIONE DI BILANCIO. “SI E’ VOLUTO NON APPROVARE I NOSTRI EMENDAMENTI, SICURI DI RECUPERARE IL CONSENSO DI QUALCHE CONSIGLIERE”

Print Friendly, PDF & Email

E’ volutamente strumentale la lettura che l’On. Lenza dà sulla vicenda della bocciatura delle variazioni di bilancio alla Provincia Regionale di Enna. Il tentativo, nella sostanza è quello di accreditare la tesi che l’opposizione ha bocciato le variazioni proposte dall’Amministrazione per motivazioni esclusivamente politiche, creando così un danno alla collettività. Ma le cose non stanno in questo modo. L’On Leanza non sa, o fa finta di non sapere, che l’opposizione ha presentato tutta una serie di emendamenti migliorativi della manovra proposta dall’Amministrazione, che se accolti avrebbero consentito l’approvazione di una manovra veramente completa ed utile per la collettività.

Gli emendamenti dell’opposizione riguardavano infatti interventi per la manutenzione delle strade provinciali, per la sicurezza nelle scuole, per la manutenzione del Castello di Lombardia, il finanziamento di manifestazioni di rilevanza provinciale quali il palio dei normanni ed il presepe vivente di Agira, la sistemazione della strada di accesso ad Assoro; il tutto senza toccare minimamente altri rilevanti interventi proposti dall’Amministrazione, quali gli interventi per la variante dell’Autodromo di Pergusa o la istituzione del capitolo per il trasferimento da parte dello stato dei fondi per la viabilità Provinciale, voluti dal Governo Prodi e falcidiati da quello Berlusconi.

Bastava quindi approvare gli emendamenti da noi proposti e, successivamente approvare la manovra come emendata, per garantire tutti quegli interventi di cui oggi si lamenta la bocciatura.
Si è voluto invece non approvare i nostri emendamenti, per poi fare mancare il numero legale, sicuri di recuperare il consenso di qualche Consigliere che all’indomani garantisse l’approvazione della manovra proposta dall’Amministrazione. Ma purtroppo così non è stato e l’Amministrazione oltre ad incassare la bocciatura, ha portato a casa pure la censura nei confronti del Presidente del Consiglio Greco.
L’On Leanza farebbe bene quindi ad interrogarsi sulle motivazioni che hanno portato questo centro destra a perdere la maggioranza in Consiglio Provinciale  e, se le Sue intransigenti prese di posizione non abbiano agevolato tale risultato.
Mario Alloro Capo Gruppo PD

Related posts