L’ON UGO GRIMALDI PRESENTA INTERROGAZIONE AL MINISTRO ANGELINO ALFANO SU TRIBUNALI DI ENNA E NICOSIA

Print Friendly, PDF & Email

Il Sottoscritto On.le Ugo GRIMALDI, PREMESSA la critica situazione in cui versa il Tribunale di Enna, peraltro non meno disagiato di quello di Nicosia, con la cronica carenza della copertura in organico sia dei magistrati che del personale di cancelleria; PRESO ATTO che sono ormai in fase di trasferimento due magistrati giudicanti, mentre presso l’Ufficio  del Pubblico Ministero, su cinque posti in organico,  sono attualmente presenti solo il titolare ed un sostituto, peraltro entrambi a breve non più in servizio, il primo per annunciato pensionamento ed il secondo per trasferimento, col risultato che, di fatto, al Tribunale di Enna, oltre al Presidente, saranno presenti solo altri otto magistrati,

di cui uno esclusivamente assegnato per legge alla materia del lavoro ed altri due all’ufficio del G.I.P./G.U.P., mentre in Procura della Repubblica sarà presente a breve solo un magistrato applicato dal Distretto di Caltanissetta e solo a termine, su cinque posti in organico;

RITENUTO che, pur nel quadro di interventi innovativi in materia di politica giudiziaria, egregiamente portati avanti dal Dicastero da Lei presieduto, riteniamo che sarebbe molto più appropriato verificare la possibilità di recuperare uomini e mezzi ai nostri Tribunali di frontiera, veri e propri presidi contro la criminalità organizzata ed ultimo baluardo di salvaguardia dei diritti dei più deboli;

RILEVATO che la drammatica situazione in cui si verranno a trovare le Procure della Repubblica di Enna e Nicosia impone un’immediata risposta alla domanda di giustizia da parte dei cittadini, che potrebbero vedere vanificati i propri diritti, atteso che gli uffici della Procura non potrebbero materialmente smaltire i fascicoli pendenti e quelli sopravvenuti, creando di fatto un sistema che non garantisce, nel suo complesso, né la giusta punizione dei colpevoli, se del caso, né l’altrettanto legittima e dovuta assoluzione degli innocenti,specie nell’attuale ambito del dibattito della legge sul c.d. giusto processo e sui tempi certi della giustizia;

RITENUTO che la sede di Enna dovrebbe essere a pieno titolo inserita fra quelle disagiate, al fine di incentivarne e promuoverne le istanze di trasferimento verso la stessa, atteso che con il sistema ordinario degli interpelli la copertura dei posti vacanti non può essere assicurata;

tutto quanto premesso il Sottoscritto
INTERROGA

il Sig. Ministro per sapere quali provvedimenti intenda adottare per l’assegnazione, a breve, di magistrati e personale presso il Tribunale di Enna e quello di Nicosia, soprattutto con riferimento alle rispettive Procure della Repubblica.

On.Le Ugo Grimaldi

Related posts