NICOSIA: POSTE ITALIANE ACCENDE I SOGNI DEI BAMBINI

Print Friendly, PDF & Email

Poste Italiane risponde ai bambini che scrivono a indirizzi di fantasia e invia loro un piccolo dono: l’importante è indicare il mittente. Nell’ufficio postale di Nicosia il 15 dicembre2009 i bambini della scuola elementare 1°Circolo didattico “Carmine” ricevuti dal Direttore di Filiale Massimo Ferlito dal Direttore del’Ufficio Postale di Nicosia Franco Calo’ e da Maria Grazia Lala, responsabile Comunicazione Sicilia,  hanno ospitato gli alunni delle classi IV e V Alla manifestazione ha partecipato S.E. Mons. Muratore, Vescovo della Diocesi di Nicosia,  che ha sottolineato l’aspetto religioso e spirituale del Natale invitando ad un gesto di affetto verso i bimbi meno fortunati.

Il Direttore della Filiale, dott. Massimo Ferlito ha  precisato che i proventi del libro “Io ci credo che esisti”che  raccoglie le più belle lettere degli ultimi anni serve a sostenere le attività di Ai.Bi. in favore dell’infanzia abbandonata

Come ormai da dieci anni, anche per queste festività Poste Italiane vuole dedicare ai più piccini un gesto di attenzione e di affetto raccogliendo le letterine destinate a Babbo Natale e facendo in modo che i bambini che ancora hanno voglia di sognare e di credere nelle fiabe ricevano dai “Postini di Babbo Natale” una risposta personalizzata insieme a un adesivo e un libricino da colorare.
Ogni anno infatti vengono trovate nel circuito postale un gran numero di letterine destinate “a Babbo Natale”, “alla Befana”, “a Gesù Bambino” con indirizzi e destinazioni risultanti dalla fantasia tipica dei bambini: si va dal Polo Nord alla Via delle Costellazioni, dal Circolo Polare Artico alla Via Lattea, dalla Via del Cielo alla Via delle Nuvole o Via delle Renne.

Desideri e speranze affidati a messaggi di carta che vengono recuperati, raccolti e letti dai “postini di Babbo Natale” di Poste Italiane, che ormai da molti anni si incaricano di recapitare migliaia di lettere (si stima che quest’anno ne arriveranno oltre 130mila) a Babbo Natale e di spedire poi ai bambini la risposta dell’anziano signore con la barba bianca, insieme a un piccolo regalo.

Per il Natale 2009, Poste Italiane ha inoltre realizzato “Io ci credo che esisti”, un  libro che raccoglie le letterine spedite dai bambini negli ultimi anni. Il libro, in vendita negli uffici postali e su Internet, rientra tra i progetti di Responsabilità Sociale dell’Azienda e servirà ad aiutare “Amici dei Bambini” (Ai.Bi), l’organizzazione umanitaria che dal 1986 opera in Italia e in altri 26 Paesi per garantire il diritto dei bambini ad avere una famiglia.

Related posts