PIAZZA ARMERINA: IL SINDACO NIGRELLI ATTIVA IL RIMBORSO DELLA SOMME VERSATE PER LA QUOTA DI DEPURAZIONE RELATIVE ALL’ANNO 2004.

Print Friendly, PDF & Email

Avranno tempo fino al 10 giugno 2010 i cittadini che vorranno chiedere il rimborso della quota per la depurazione versata per l’anno 2004. Questa è la decisione che il sindaco Nigrelli ha assunto dopo avere disposto lo screening delle somme versate dai contribuenti. A darne notizia a margine della seduta del Consiglio comunale del 29 dicembre, in cui era in discussione una interrogazione sull’argomento del consiglire Falcone, il vicesindaco Ribilotta. Tutti coloro che hanno pagato al Comune di Piazza Armerina la somma integrale fatturata per il servizio idrico integrato relativo all’anno 2004 – fa sapere Nigrelli – potranno ottenere il rimborso della quota relativa alla depurazione in unica soluzione

 presentando una domanda specifica alla quale dovranno essere allegate le ricevute dell’avvenuto pagamento. Il rimborso avverrà nei sessanta giorni successivi alla domanda, dopo le necessarie verifiche da parte degli uffici. Con questo intervento entro agosto 2010 tutti coloro che farranno richiesta e dimostreranno di avere pagato la quota per la depurazione verranno rimborsati e, dunque, non ci sarà disparità di trattamento con coloro che hanno ricevuto la fattura negli ultimi mesi decurtata del canone di depurazione,ha spiegato il primo cittadino.

L’analisi dei versamenti effettuati ha fornito dati che dimostrano la scarsa propensione al pagamento dell’acqua da parte dei cittadini. infatti dal 2005 all’aprile 2009 sono stati incassati poco meno di 360 mila euro a fronte di un accertato di 1.040.000 euro. Nel dettaglio sono stati incassati poco meno di 8500 euro nel 2005, addirittura poco meno di 1500 euro nel 2006, oltre 297 mila euro nel 2007, 34.500 euro nel 2008 e 17.500 euro nei primi 4 mesi del 2009.
Complessivamente circa 65 mila euro delle somme incassate sono relativi alla quota della depurazione.

Il rimborso, sottolinea il sindaco, potrà essere effettuato solo su istanza poiché così stabiliscono gli articoli 6 e 7 del Decreto e numerose sentenze della Corte dei conti.

Il Sindaco fa presente, inoltre, che i cittadini che decidessero di non avvalersi della possibilità di domanda di rimborso farebbero un piccolo, ma utile servizio alla comunità, poiché le somme incassate sono a destinazione vincolata e vengono utilizzate solo per interventi di realizzazione di nuove fognature e opere ad esse connesse.Il modello di domanda che potrà essere scaricato, già dai prossimi giorni dal portale internet del comune all’indirizzo www.comunepiazzaarmerina.en.it oppure ritirato presso l’Ufficio Imposte in Atrio Fundrò.

Related posts