INCONTRO REGIONALE DEI GIORNALISTI CATTOLICI A SIRACUSA.

Print Friendly, PDF & Email

Si è parlato di informazione ed etica e del ruolo dei giornalisti cattolici nell’incontro regionale che l’Ucsi (Unione cattolica della stampa italiana), in occasione della festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti, ha tenuto a Siracusa, con la partecipazione di numerosi operatori della comunicazione provenienti da diverse province dell’isola. La giornata si è iniziata in Cattedrale, con la concelebrazione della Santa Messa, presieduta dall’arcivescovo metropolita di Siracusa, mons. Salvatore Pappalardo. Il quale, nell’omelia, ricordando il “santo – giornalista”, ha sottolineato l’importante funzione che la comunicazione riveste al giorno d’oggi. Al termine della Santa Messa è stata letta la “preghiera del giornalista”, composta da mons. Angelo Comastri, in cui si sottolinea proprio la delicata funzione dell’informazione e la grande responsabilità del giornalista, perché la notizia « può costruire o distruggere, rendere felici o infelici».
Molto partecipato, nella sala del Consiglio provinciale di via Roma, è stato il convegno-dibattito su “La notizia e l’etica: il ruolo del giornalista”, il cui relatore è stato il prof. Giuseppe Savagnone, editorialista di “Avvenire” e del “Giornale di Sicilia”. Savagnone è stato preceduto da un intervento del presidente del Consiglio della provincia regionale di Siracusa, Michele Mangiafico, e introdotto dal presidente provinciale Ucsi, Gianni Failla. «La notizia è un ritaglio infinitesimale della realtà e c’è un valore che oggi suona antiquato – afferma Savagnone – ma, senza il quale, la missione del giornalista non potrebbe essere tale: la mancanza del senso del pudore ovvero la capacità di vergognarci. Viviamo in una società italiana che non ha la capacità di custodire l’anima. Ma noi possiamo fare qualcosa? Il Vangelo non prevede mai che i giusti siano nella maggioranza: ricordiamo sempre che un pizzico di lievito può far lievitare la pasta». Un incontro in cui diversi partecipanti hanno saputo apprezzare e condividere le ansie, i timori nel mondo giornalistico ma anche le emozione di chi scrive a servizio della verità accostandosi alla fonte del Vangelo.
Ai lavori hanno preso parte, tra gli altri, il segretario provinciale dell’Assostampa di Siracusa, Francesco DiParenti, mons. Pappalardo, il presidente regionale Ucsi, Giuseppe Vecchio (che ha concluso l’incontro), con i presidenti di Catania, Messina ed Enna, Rossella Jannello, Crisostomo Lo Presti e Renato Pinnisi, e numerosi altri dirigenti dell’associazione. La giornata, è stata organizzata con successo dal presidente Ucsi di Siracusa, Gianni Failla, e dagli altri dirigenti, tra cui il tesoriere regionale Salvo Di Salvo.

Related posts