GIORNO DELLA MEMORIA: CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO

Print Friendly, PDF & Email

Nell’ambito delle manifestazione in occasione del Giorno della Memoria, che si celebra domani 27 gennaio, concordate con la prefettura e che vedono coinvolti i comuni e le scuole comunali e provinciali, stamani si è riunito in seduta straordinaria il consiglio comunale. Il 27 gennaio 1945 l’Armata Rossa apriva i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz, rivelando al mondo gli orrori che vi erano stati consumati. Nel 2000 il Parlamento italiano istituiva il 27 gennaio “Il Giorno della Memoria”, in “ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti”. Da allora ogni anno si ricordano le vittime di uno dei più grandi genocidi della storia.
Il consiglio comunale è stato anticipato ad oggi per permettere al sindaco, alla giunta e ai consiglieri comunale di partecipare all’’incontro, che si terrà domani alle ore 10,00, nell’Auditorium dell’Università Kore, con la testimonianza di una deportata di Auschwitz che verrà letta dall’attrice Elisa Di Dio.
La testimonianza è quella di Liliana Segre, deportata giovanissima ad Auschwitz, dove perse il padre e numerosi altri familiari. Liliana Segre, che vive a Milano da circa vent’anni, gira le scuole per raccontare la sua storia e ricordare, così, una pagina terribile di storia ed educare i giovani al culto dei valori della dignità dell’uomo, dell’eguaglianza, del rispetto e della promozione dei diritti che formano il patrimonio inalienabile di ciascuna persona. E sempre domani saranno presenti gli allievi delle scuole superiori che leggeranno brani di libri, frasi celebri. Sarà anche proiettato un collage di vari spezzoni di film che hanno affrontato l’argomento della Shoah, realizzato dagli universitari della Facoltà delle Arti e della Comunicazione dell’Università di Enna diretta.
Tutte le manifestazioni sono state concordare con il prefetto Giuliana Perrotta che è stata la promotrice dell’iniziativa per la Giornata della Memoria.
< L’olocausto è tra le pagine più nere della nostra storia – dice il sindaco, Rino Agnello – La shoah voce biblica che significa “catastrofe, disastro” va ricordata perché, a futura memoria, mai più nessun uomo possa vivere quello che hanno vissuto gli ebrei deportati”

Related posts