ENNA: IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE MASSIMO GRECO CRITICA POLITICA DEL PDL SICILIA

“Mi dispiace continuare ad assistere a questo masochistico modo di fare politica all’interno del PDL siciliano. Rito al quale non intendo associarmi. Per quanto mi riguarda, ad oggi non mi rivedo nelle posizioni di Castiglione né in quelle di Miccichè né, tanto meno, in quelle di Fini in salsa siciliana. A differenza di tanti altri il mio agire politico si alimenta autonomamente e questo mi permette di dare un contributo più imparziale alla costruzione di un partito che al momento appartiene solamente agli eletti. Aderirò, pertanto, unicamente a proposte progettuali che pensano ad un partito che stabilisca regole democratiche e partecipate, che selezioni la classe dirigente su basi meritocratiche, che imposti la propria organizzazione sul modello regionale, che sia inequivocabilmente alternativo alla sinistra, che non lasci zone d’ombra nella questione morale e che si occupi concretamente di come rispondere ai quotidiani bisogni della nostra comunità. Accetto, quindi, la sfida di chiunque voglia confrontarsi su questi temi e respingo a priori ogni tentativo di spostare i temi del confronto su ambiti decisamente meno coerenti e responsabili”.

About Post Author