ENNA: ESEGUITA L’OTTAVA ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE PER REATI DI MAFIA

Print Friendly, PDF & Email

Tratto in arresto altro esponente di spicco. Di seguito ai sette provvedimenti restrittivi eseguiti nel corso della mattina del 10 febbraio 2010 dalla squadra mobile della questura di enna, nel pomeriggio della stessa giornata è stato tratto in arresto anche  1.Pernagallo Pietro, nato a grammichele (ct) il 25/08/1966, condannato alla pena dell’ergastolo. Il pernagallo era l’ottavo soggetto da catturare. Ed infatti, a seguito di raccordo investigativo tra le squadre mobili delle questure di Enna e di Ancona, si accertava che lo stesso si trovava nei pressi di detto ultimo capoluogo Pertanto, il pernagallo veniva rintracciato dal citato ufficio e tratto in arresto in ottemperanza all’ordinanza di custodia cautelare in carcere n. 11/08 r.g. C. Ass. Del 3/02/2010 emessa dalla corte di assise di caltanissetta, su richiesta di quella procura della repubblica – d.d.a., poiché condannato dalla medesima corte alla pena dell’ergastolo (unitamente a madonia giuseppe – mandante) quale esecutore materiale dell’omicidio di saitta salvatore, attinto da vari colpi d’arma da fuoco corta cal. 9 x 21 in data 25/06/1992.

Il pernagallo si trovava nelle marche, ed all’atto dell’arresto è stato trovato in possesso di un documento di riconoscimento, intestato ad altro soggetto, certamente utilizzato per tentare di sottrarsi alle ricerche degli investgatori delle due squadre mobili.

Related posts