ASI ENNA: SINDACATI, ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA, ASP E POSTE ITALIANE PRESENTI ALL’INAUGURAZIONE DELLO SPORTELLO CRIAS

Print Friendly, PDF & Email

Uno sportello Crias, una prima iniziativa alla quale tutti gli intervenuti si sono complimentati, una “grande opportunità per le aziende dell’agglomerato industriale di Dittaino”, è stato, ieri, ufficialmente presentato nella sala convegni dell’Asi. All’inaugurazione hanno partecipato il vice presidente Crias, Sberna, il vice prefetto vicario, Di Dio Datola, il vice presidente della provincia, Luisa Lantieri, i sindaci di Enna, Regalbuto, Assoro e Catenanuova, i presidenti di Confindustria e Api, di Confartigianato e Cna, i segretari generali di Cisl e Uil, il direttore amministrativo dell’Asp, il responsabile regionale dell’Irfis, il direttore provinciale delle Poste, i comandanti dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. I lavori, dopo i saluti del commissario straordinario dell’Asi, Alfonso Cicero, che nell’occasione ha annunziato l’imminente  apertura di uno sportello Irfis, di un posto di pronto soccorso e del servizio postale nella zona, sono stati introdotti dal direttore generale della Crias, Lorenza Giardina, che ha illustrato l’iniziativa: “E’ molto importante –ha detto- l’apertura di uno sportello Crias in un insediamento come l’Asi di Enna che è al centro della Sicilia. Un momento molto importante per noi perché ci andiamo ad espandere sul territorio, ma anche per l’Asi di Enna che offre un servizio significativo alla propria utenza. La Crias vuole dare un supporto alle aziende dell’ennese non solo come informazione; lo sportello di Dittaino sarà uno sportello che fungerà anche da consulenza  per suggerire alle aziende quale è lo strumento giuridico, normativo e finanziario più idoneo alle istanze che presentano”. Quindi ha sottolineato che  “la Crias non si rivolge soltanto al comparto artigiano al quale nel 2009 ha erogato finanziamenti per oltre 103 milioni di euro, ma si rivolge all’agricoltura e a breve anche agli autotrasportatori”. “Dopo l’incontro con il nostro amico, assessore Marco Venturi –ha sottolineato invece il presidente di Confindustria Nino Grippaldi- dove avevamo posto sul tavolo una serie di questioni a nome degli industriali, non posso che complimentarmi e constatare con piacere che dalle parole si passa con una tempistica invidiabile, ai fatti. Lo sportello Crias è già un fatto concreto, abbiamo appreso dell’imminente apertura di quello dell’Irfis, della disponibilità dell’Asp di aprire un pronto soccorso e delle Poste di servire la zona. Noi plaudiamo a questo interesse che è stato rinnovato sull’area del Dittaino perché riteniamo che la nostra centralità sia un elemento di vantaggio e mai come adesso occorre comunicare bene fuori che anche nel nostro territorio si può fare impresa e sviluppo. Sviluppo che sia sostenibile e sostenuto non solo con le parole ma soprattutto con i fatti”.

Pietro Lisacchi

Related posts