ENNA: CRISI DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATA DEL CICLO DEI RIFIUTI

Print Friendly, PDF & Email

Al termine di una complessa trattativa, iniziata nei giorni scorsi e proseguita per tutta la giornata odierna è stata raggiunta un’intesa tra le OO.SS., l’ATO EnnaEuno S.p.a. e la società Sicilia Ambiente che assicurerà l’immediata ripresa della regolare prestazione del servizio di raccolta dei rifiuti in tutti i comuni della Provincia. Tale risultato è stato possibile grazie alla notizia dell’intervenuto dissequestro disposto dalla Procura di Enna di circa 800.000 euro dell’ATO ed alla disponibilità dei Comuni di Agira, Enna e Piazza Armerina a garantire immediate anticipazioni in favore dei lavoratori.Con le somme dissequestrate e con quelle anticipate dai Sindaci di Enna e Piazza Armerina e dal Commissario del Comune di Agira sarà possibile consentire il pagamento degli stipendi ai lavoratori che interromperanno immediatamente lo stato di agitazione che ha comportato l’accumulo di notevoli quantità di rifiuti sulle strade della città.
Inoltre, in attesa dell’attivazione del fondo di rotazione da parte dei comuni, qualsiasi forma d’interruzione del servizio sarà scongiurata dalle OO. SS. fino a tutto il mese di aprile. Tale impegno è esteso, nei comuni che hanno assicurato le anticipazioni, per tutto il mese di maggio.
Il rappresentante legale dell’ATO si è impegnato, inoltre, a valutare la possibilità di chiedere il dissequestro degli ulteriori 700.000 euro da destinare al pagamento degli stipendi dei lavoratori

Related posts