SCOPERTA DALLA GUARDIA DI FINANZA INGENTE FRODE A DANNO DELLA COMUNITA’ EUROPEA

L’azione di controllo dei finanzieri ha evidenziato come l’azienda sottoposta a verifica non fosse in grado di dimostrare adeguatamente, a fronte del programma approvato, l’effettivo sostenimento di parte delle spese per le quali era stato concesso il contributo, per un importo di euro 1.898.888,00, cosi’ non ottemperando a quanto previsto dal relativo bando di concessione. Il tempestivo intervento delle fiamme gialle ha consentito  che la seconda trance del contributo, pari ad oltre 900.000 euro, non fosse neanche erogata a favore del beneficiario e quindi da questi indebitamente percepita. Per l’indebita percezione del contributo agevolato e’ stata redatta nei confronti dell’amministratore dell’azienda in questione apposita comunicazione di notizia di reato inoltrata alla procura della repubblica di nicosia.

About Post Author