SERVIZIO STRAORDINARIO DEI CARABINIERI NELLA PROVINCIA DI ENNA. ARRESTI A LEONFORTE, CATENANUOVA, VILLAROSA, CENTURIPE, AGIRA ED ENNA

Nei comuni di leonforte, catenanuova, villarosa, centuripe, agira ed enna durante servizio straordinario controllo territorio disposto dal comando legione carabinieri sicilia, i carabinieri della compagnia di enna e quelli della compagnia di nicosia:   1 Hanno tratto in arresto: A.  Licata giuseppe nono, nato villarosa (en) 03 mar 66, ivi residente, coniugato, lavoratore stagionale, in atto sottoposto arresti domiciliari, per “evasione”, poiché veniva sorpreso lontano dalla propria abitazione. Al termine delle formalità di rito veniva tradotto presso la casa circondariale di enna; B. Stirbu constantin, nato ors. Buhusi (romania) 23 lug 66, domiciliato catenanuova (en), convivente, muratore, pregiudicato, per “resistenza a pubblico ufficiale”, “ lesioni”, “percosse” e  “minacce”. Medesimo, in catenanuova, senza alcun motivo dava in escandescenza  minacciando e aggredendo personale arma intervenuto per sedare lite domestica, durante la quale aveva minacciato e percosso la sua convivente. Al termine delle formalità di rito l’arrestato veniva tradotto presso la casa circondariale di enna; C.       Per “rapina”: – m. G., di 18 anni; –  minore anni 18; –   minore anni 18. Medesimi, all’interno del parcheggio di un supermercato, di leonforte (en), strappavano con violenza la borsa ad un’anziana signora, che in seguito all’accaduto riportava lievi lesioni al corpo, l’immediato intervento di militari dell’arma permetteva l’arresto degli autori del reato ed il recupero della refeurtiva. Al termine delle formalità di rito i giovani venivano rispettivamente tradotti presso le case circondariali di caltanissetta (i minori) e di nicosia (en) (il maggiorenne);
D.      Per “furto aggravato”:

–        torrisi alberto, nato a catania il 18 mag 89, residente a zafferana etnea (ct), operaio;

–        giglio pietro, nato ad acireale  (ct) il 21 dic 77, ivi residente, operaio;

–        tabuso giovanni, nato a catania, il 27 gen 72, residente a trecastagni (ct), operaio;

Medesimi, venivano sorpresi, a centuripe (en), all’interno di un cantiere edile, mentre erano intenti a rubare parti di una gru. L’immediato intervento dei carabinieri permetteva di arrestare i tre malfattori che al termine delle formalità di rito venivano tradotti presso la casa circondariale di nicosia (en).

2.      Deferivano in stato libertà:

A.       F. A., di 25 anni, nato leonforte (en), per “appropriazione indebita” . Il giovane dopo aver acquistato un’autovettura non corrispondeva al proprietario la somma pattuita;

B.      A. S., agirino di 36 anni, per “pascolo abusivo”, l’uomo, arbitrariamente consentiva al proprio gregge di pecore di pascolare all’interno del terreno di un ignaro agricoltore di agira (en);

C.       P. G., agirina di 26 anni, per “mancata esecuzione dolosa di un provvedimento dell’ autorità giudiziaria”. La giovane donna separata legalemnte dal marito, impediva a quest’ultimo, senza alcun motivo, di vedere la loro figlia minore.

3. Allontanavano dall’abitazione familiare:

A.       S. G., 47enne di regalbuto (en). L’uomo responsabile del reato di “maltrattamenti in famiglia”, nei confronti della moglie e del figlio minore, in esecuzione di un provvedimento del tribunale di nicosia(en) veniva allontanato dall’abitazione familare;

4. Corso servizio effettuavano:

A.       Nr. 63 identificazioni personali;

B.      Nr. 56 controlli veicolari;

C.       Nr. 02 perquisizioni personali;

D.      Nr. 07 controlli persone sottoposte misure prevenzione e sicure.

About Post Author